Grande Festa delle Fornelle pratesi

Prato – Giorno dopo giorno, ricetta dopo ricetta, sono trascorsi vent’anni da quando una decina di amiche appassionate di cucina, decisero di costituire, anche a Prato, la Delegazione
del Club del Fornello, fondato nella «cucina dei rami» nel Castello di Rivalta, nel 1977.

Per celebrare l’avvenimento, svoltosi nello scenario della Villa La Ferdinanda di Artimino, sono arrivate da tutta Italia le Fornelle di 18 delegazioni guidate dalla Presidente nazionale
Gisella Corvi. Intorno alla tavola a parlare di cucina il direttore della rivista A Tavola, Chiara Mojana, oltre al Presidente della Provincia Massimo Logli, il Presidente del Cenacolo Marco
Gramigni e il delegato di Prato dell’Accademia della Cucina Italiana Massimo Breschi, Claudio Sottili di Italia Sette, Massimo Ciolini della Pasticceria Ciolini, Paolo Sacchetti del Nuovo Mondo
e Luca Mannari dell’omonima Pasticceria. Prima di sedersi intorno alle sontuose tavole nella Sala del Leone della Villa di Artimino le Fornelle hanno presentato agli ospiti un filmato con una
sintesi del lavoro svolto durante questi vent’anni, il libro Sfornellando (Edizioni Claudio Martini Editore) ed eseguito una lezione di cucina. Stefania Storai Lippini e Susanna Baldi Pacini
hanno preparato i biscotti di Prato in diretta, a seguire un aperitivo appetitoso nella ‘Piazza del gusto’. Infatti nella hall della villa si sono dati appuntamento per l’occasione alcuni degli
artigiani più prestigiosi del nostro territorio: Adriano Marini con i suoi salumi, Zummo e i suoi formaggi, il forno Fogacci con la schiacciata, i Sapori del Grano con la bozza pratese e
il trippaio Torrini con lampredotto e trippe. In tavola sono arrivate le pappardelle sull’anatra, l’agnello in crosta d’erbe con pomodorini con olive e patate alla panna. A concludere un
trionfo di delizie con il «Dolce all’italiana», una torta studiata per l’occasione dalle Fornelle pratesi che racchiude tutta la tradizione della pasticceria italiana: un soffice
pan di Spagna farcito di crema pasticcera e lamponi, ricoperto di morbida panna e fragrante meringa all’italiana, abbracciati da friabile pasta sfoglia.

Per noi Fornelle è stata una grande emozione incontrarci con oltre 100 ospiti per brindare a vent’anni di vita trascorsa tra i ‘fornelli’, dichiara Marzia Morganti Tempestini, delegata
di Prato, e siamo soddisfatte di presentare il libro «Sfornellando». Una raccolta con 170 ricette, «sperimentate» nelle nostre conviviali, durante le quali abbiamo
provato e riprovato nuove ricette e attualizzato al gusto di oggi i piatti della tradizione, ma sempre tenendo ben presente le pietanze che mettiamo ogni giorno sulla nostra tavola.

Leggi Anche
Scrivi un commento