GOOD!: successo per la formula espositiva

Anche il gusto si educa e il risultato finale consente di apprezzare ancor meglio ciò che si sta degustando, una risposta positiva e concreta in questo senso esce dalla prima edizione di
GOOD! che ieri sera (domenica 21 ottobre) alle ore 21 ha raggiunto il traguardo di una tre giorni all’insegna della scoperta, della conoscenza e della valorizzazione delle migliori tradizioni
enogastronomiche.

A poche ore dalla chiusura definitiva degli stand, la stima è di raggiungere le 20mila presenze. Ma il vero successo per Udine e Gorizia Fiere, insieme ai 240 espositori e a tutti i
maggiori attori e protagonisti del mondo dell’alimentazione, della ristorazione e della cultura del buon mangiare e del buon bere, è la formula espositiva con cui GOOD! e la collaterale
rassegna dei Vini Antichi e Autoctoni Vinum Loci sono stati apprezzati e fortemente graditi dal pubblico proponendo al visitatore un approccio diverso e più consapevole lungo i percorsi
tematici delle filiere dell’agroalimentare, presentandole non solo come assaggio e degustazione, ma soprattutto come conoscenza delle varie fasi che portano un prodotto, e la qualità che
lo contraddistingue, dalla terra alla tavola fino ad arrivare al nostro palato e quindi alla nostra salute.

Una formula quella di GOOD! che ha premiato e coinvolto maggiormente anche gli stessi espositori impegnandoli a rapportarsi con il consumatore finale in maniera diversa e con risultati
soddisfacenti e utili sia per la domanda che per l’offerta.

Un programma di oltre 80 eventi – con la partecipazione di esperti e personaggi di calibro come Beppe Bigazzi, Davide Paolini, Stefano Bencistà Falorni, Piero Sardo e tanti altri – ha
contribuito ad innalzare la qualità della manifestazione e a fornire al consumatore finale esperienze uniche, opportunità di confronto e di conoscenza che la Fiera ha concentrato
in tre giorni in partnership con Turismo FVG e FriuliAdria e con la collaborazione della Camera di Commercio di Udine e il Consorzio Aussa Corno che, attraverso il Progetto Nuovi Mercati e in
particolare con il Docup Ob.2 2000-2006 – Azione 2.3.2, ha contribuito alla realizzazione di eventi promozionali finalizzati all’internazionalizzazione delle imprese. Con il supporto di Nuovi
Mercati, infatti, già dal giugno scorso la Fiera ha promosso GOOD! e quindi le aziende locali del settore anche sul mercato austriaco.

Il debutto di GOOD! all’insegna del buon gusto, della consapevolezza nel fare la spesa, del buon senso in cucina e dell’attenzione su ciò che mettiamo insieme sulle nostre tavole si
traduce anche in alcuni dati che confermano l’indice di gradimento che questo nuovo gioiellino del calendario di Udine e Gorizia Fiere ha saputo conquistarsi: ogni giorno, ogni laboratorio di
degustazione e di analisi sensoriale ha registrato oltre 100 partecipanti; ai corsi e ai seminari legati al settore della celiachia (prodotti senza glutine) si sono iscritte più di 970
persone mentre in Vinum Loci le degustazioni dei grandi vini autoctoni italiani curate dai sommelier dell’A.I.S. sono state oltre 4.000; i panificatori hanno sfornato 7 abbondanti quintali di
pane squisito mentre i gelatieri hanno prodotto 6 quintali (vale a dire 6.000 porzioni) di ottimo gelato rigorosamente artigianale.

Leggi Anche
Scrivi un commento