Nutrimento & nutriMENTE

Glossario alimentare – Parte prima – (Newsfood.com Fonte: regolamento (CE) N. 178/2002)

Glossario alimentare – Parte prima – (Newsfood.com Fonte: regolamento (CE) N. 178/2002)

By Giuseppe

 

Conoscere l’esatto significato delle parole è importante, specie se ci si trova in ambito legislativo.
A questo scopo Newsfood presenta una raccolta di definizioni relative a termini utilizzati all’interno di alcuni testi normativi.

Vedi tutte le altre parti del Glossario Alimentare (da regolamento CE dal 2002 ad oggi): clicca qui

 

Glossario Alimentare di Newsfood.com (Prima parte)

Le voci qui in elenco fanno riferimento al regolamento (CE) N. 178/2002

“alimento” (o “prodotto alimentare”, o “derrata alimentare”): qualsiasi sostanza o prodotto trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato ad essere ingerito, o di cui si prevede ragionevolmente che possa essere ingerito, da esseri umani; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“legislazione alimentare”:
le leggi, i regolamenti e le disposizioni amministrative riguardanti gli alimenti in generale, e la sicurezza degli alimenti in particolare, sia nella Comunità che a livello nazionale; sono incluse tutte le fasi di produzione, trasformazione e distribuzione degli alimenti e anche dei mangimi prodotti per gli animali destinati alla produzione alimentare o ad essi somministrati; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“impresa alimentare”:
ogni soggetto pubblico o privato, con o senza fini di lucro, che svolge una qualsiasi delle attività connesse ad una delle fasi di produzione, trasformazione e distribuzione degli alimenti;
(Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“operatore del settore alimentare”:
la persona fisica o giuridica responsabile di garantire il rispetto delle disposizioni della legislazione alimentare nell’impresa alimentare posta sotto il suo controllo;
(Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“mangime” (o “alimento per animali”):
qualsiasi sostanza o prodotto, compresi gli additivi, trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato alla nutrizione per via orale degli animali;
(Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“impresa nel settore dei mangimi”:
ogni soggetto pubblico o privato, con o senza fini di lucro, che svolge una qualsiasi delle operazioni di produzione, lavorazione, trasformazione, magazzinaggio, trasporto o distribuzione di mangimi, compreso ogni produttore che produca, trasformi o immagazzini mangimi da somministrare sul suo fondo agricolo ad animali; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“operatore del settore dei mangimi”:
la persona fisica o giuridica responsabile di garantire il rispetto delle disposizioni della legislazione alimentare nell’impresa di mangimi posta sotto il suo controllo;
(Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“commercio al dettaglio”:
la movimentazione e/o trasformazione degli alimenti e il loro stoccaggio nel punto di vendita o di consegna al consumatore finale, compresi i terminali di distribuzione, gli esercizi di ristorazione, le mense di aziende e istituzioni, i ristoranti e altre strutture di ristorazione analoghe, i negozi, i centri di distribuzione per supermercati e i punti di vendita all’ingrosso; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“immissione sul mercato”:
la detenzione di alimenti o mangimi a scopo di vendita, comprese l’offerta di vendita o ogni altra forma, gratuita o a pagamento, di cessione, nonché la vendita stessa, la distribuzione e le altre forme di cessione propriamente detta; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“rischio”:
funzione della probabilità e della gravità di un effetto nocivo per la salute, conseguente alla presenza di un pericolo; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“analisi del rischio”:
processo costituito da tre componenti interconnesse: valutazione, gestione e comunicazione del rischio; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“valutazione del rischio”:
processo su base scientifica costituito da quattro fasi: individuazione del pericolo, caratterizzazione del pericolo, valutazione dell’esposizione al pericolo e caratterizzazione del rischio; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“gestione del rischio”:
processo, distinto dalla valutazione del rischio, consistente nell’esaminare alternative d’intervento consultando le parti interessate, tenendo conto della valutazione del rischio e di altri fattori pertinenti e, se necessario, compiendo adeguate scelte di prevenzione e di controllo; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“comunicazione del rischio”:
lo scambio interattivo, nell’intero arco del processo di analisi del rischio, di informazioni e pareri riguardanti gli elementi di pericolo e i rischi, i fattori connessi al rischio e la percezione del rischio, tra responsabili della valutazione del rischio, responsabili della gestione del rischio, consumatori, imprese alimentari e del settore dei mangimi, la comunità accademica e altri interessati, ivi compresi la spiegazione delle scoperte relative alla valutazione del rischio e il fondamento delle decisioni in tema di gestione del rischio; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“pericolo” o “elemento di pericolo”
agente biologico, chimico o fisico contenuto in un alimento o mangime, o condizione in cui un alimento o un mangime si trova, in grado di provocare un effetto nocivo sulla salute; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“rintracciabilità”:
la possibilità di ricostruire e seguire il percorso di un alimento, di un mangime, di un animale destinato alla produzione alimentare o di una sostanza destinata o atta ad entrare a far parte di un alimento o di un mangime attraverso tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione”:
qualsiasi fase, importazione compresa, a partire dalla produzione primaria di un alimento inclusa fino al magazzinaggio, al trasporto, alla vendita o erogazione al consumatore finale inclusi e, ove pertinente, l’importazione, la produzione, la lavorazione, il magazzinaggio, il trasporto, la distribuzione, la vendita e l’erogazione dei mangimi; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“produzione primaria”:
tutte le fasi della produzione, dell’allevamento o della coltivazione dei prodotti primari, compresi il raccolto, la mungitura e la produzione zootecnica precedente la macellazione e comprese la caccia e la pesca e la raccolta di prodotti selvatici; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002)

“consumatore finale”:  il consumatore finale di un prodotto alimentare che non utilizzi tale prodotto nell’ambito di un’operazione o attività di un’impresa del settore alimentare; (Newsfood.com – Fonte: regolamento (CE) n. 178/2002).

====================== §§§§§§ ====================

Dott. Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare

Newsfood.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: