Giro: «Nicolini non ha titolo per criticare Alemanno»

«Renato Nicolini mi ricorda il classico bue che da’ del cornuto all’asino».

Lo ha affermato il deputato e commissario di Roma di Forza Italia-Pdl Francesco Giro in riferimento alle critiche mosse al nuovo sindaco dall’ex assessore alla Cultura della giunta Argan,
nonché ideatore dell’Estate romana.

Nicolini, infatti, in un’intervista al quotidiano DNews ha definito ‘un esordio da podestà’ le affermazioni sulla teca di Meier del sindaco Alemanno: «Nicolini e’ stato il teorico
della cultura gestita come strumento di potere e di egemonia politica per conquistare, consolidare e controllare il consenso elettorale.

Ha svolto questo suo compito in modo zelante per tutti i sindaci comunisti di Roma e, addirittura, ha esportato le sue prestazioni a Napoli per il sindaco Bassolino. È davvero
incredibile allora che oggi salga sul piedistallo per indirizzare ad Alemanno le sue prediche lui che da buon discepolo gramsciano ha fatto un uso politico della cultura».

Leggi Anche
Scrivi un commento