Gelato: IGTC rinnova l’appuntamento con i suoi corsi

Gelato: IGTC rinnova l’appuntamento con i suoi corsi

Codogno (LO) – Il gelato fresco, preparato con professionalità, quindi secondo principi logici e rispettando le norme vigenti, presenta importanti vantaggi: può essere composto con ingredienti naturali, genuini e freschi, offrendo superiore qualità per valore nutritivo, aspetto, colore e gusto.

La freschezza e la qualità delle materie prime sono essenziali. La pulizia e l’igiene degli addetti, delle attrezzature e dei macchinari, sono altrettanto importanti. La disponibilità degli ingredienti, le condizioni climatiche locali, il gusto e le tradizioni dei consumatori, l’inventiva del gelatiere, devono poter variare all’infinito la composizione degli ingredienti impiegati. Formule rigide ridurrebbero il gelato fresco di produzione propria ad un prodotto di noiosa uniformità e la perdita di popolarità ne penalizzerebbe gravemente i consumi.

Si cominciò a parlare di bilanciamento per raggiungere, con i diversi gusti, struttura e cremosità il più possibile simili. L’obiettivo era quello di avere prodotti di uguale consistenza, pur con caratteristiche e gusti molto diversi. All’inizio e fino a poco tempo fa, si considerava: la ricetta, il contenuto di acqua, gli zuccheri, i grassi, i magri del latte, gli altri solidi ed il totale dei solidi per arrivare a proporzioni corrette degli ingredienti e consentire comportamento, spatolabilità, conservazione del dolce freddo sempre asciutto e cremoso. Visti i miglioramenti limitati, non bastò più operare con pochi elementi di valutazione. Data la diversità degli zuccheri si arrivò a formulare miscele dei medesimi, valutando il loro potere dolcificante (Pod), il loro potere anticongelante (Pac), nonché i risultati differenti ottenuti con preparazioni a “caldo” e a “freddo”. Le variabili in gioco sono tante: gli ingredienti composti cambiano secondo le formulazioni dei loro produttori, la frutta varia secondo il grado di maturazione, il gelato può essere più o meno freddo ed avere maggiore o minore quantità di acqua non congelata.

Lezione teorica in aula

Lezione teorica in aula

Ed è appunto considerando tutti questi elementi che IGTC – ITALIAN GELATO TRAINING CENTER rinnova anche per il secondo semestre 2014 l’appuntamento con i suoi corsi. Le lezioni inizieranno il 17 settembre e termineranno il 12 dicembre. In totale 9 gli incontri previsti.

I corsi sono articolati su tre livelli: “Gelato Base”, “Gelato Avanzato, Fai da te e Detto fatto” e “Gelato Espresso”.

Il corso del “Gelato base” si rivolge agli amanti del dolce freddo desiderosi di iniziare la produzione propria del gelato anche in ambito domestico, e a tutti coloro che intendono entrare professionalmente nel mondo del gelato italiano.

Destinatari e fruitori dei corsi di “Gelato Avanzato, Fai da te e Detto fatto” sono i gelatieri, pasticceri, cioccolatieri e ristoratori. Professionisti del settore che vogliono andare oltre la convenzionale preparazione delle specialità.

Mentre il corso “Gelato espresso” è dedicato a futuri operatori nel comparto softerie & yogurterie, o comunque utilizzatori di macchine soft ice cream o frozen yogurt.

I seminari, strutturati secondo programmi di studio efficaci e pratici per la formazione e la specializzazione professionale in gelateria, sono composti da lezioni teoriche in aula seguite da esercitazioni pratiche nei laboratori di gelateria.

Ai partecipanti verrà sempre illustrata la realtà del mercato, scegliendo di volta in volta una specifica modalità tra le tante oggi possibili, per preparare nel migliore dei modi le infinite varietà del dolce freddo. Il giusto mix tra teoria e pratica, tradizione e fantasia, concorrerà a migliorare la cultura del gelato, la conoscenza e il rispetto delle normative facilitando un’organizzazione ottimale del laboratorio per affrontare con creatività le sfide di un mercato sempre più esigente.

Nel dettaglio, il “Corso Base” comprende un percorso didattico che parte dagli ingredienti, analizza gli aspetti igienico-sanitari e legislativi e prosegue con i processi di produzione e conservazione. Mentre i “Corsi Avanzati” valorizzano le specialità della gelateria tradizionale. I corsi tematici a livello avanzato “Fai da Te, Detto fatto e Gelato Espresso” e tutti gli altri insegnamenti sono invece di grande interesse per chiunque voglia andare oltre l’offerta convenzionale in gelateria.

“Operiamo come CENTRO di FORMAZIONE del GELATO ITALIANO per riscoprire le varie specialità tradizionali – dichiara Vittorio Bartyan, Direttore e Rappresentante legale di IGTC – e presentare l’odierna realtà del mercato segmentato per rispondere adeguatamente a tutte le aspettative dei consumatori”.

Per maggiori informazioni: www.igtc.it

Logo IGTC – Italian Training Center

Logo IGTC – Italian Training Center

CALENDARIO CORSI IGTC 2° SEMESTRE 2014

CALENDARIO CORSI IGTC 2° SEMESTRE 2014

Orario corsi: 9-13 / 14-18

Data

Tipologia di corso

17 – 18 settembre 2014

Corso Gelato Base: Gelateria

1 – 2- 3 ottobre 2014

Corso “FAI DA TE”: Gelateria, Pasticceria, Cioccolateria

13 – 14 – 15 ottobre 2014

Corso “DETTO FATTO”: Gelateria, Pasticceria Cioccolateria

22 – 23 ottobre 2014

Corso Gelato Base: Gelateria

4 – 5 – 6 novembre 2014

Corso Gelato Avanzato: Gelateria

18 novembre 2014

Corso Gelato Espresso: Gelateria

19 – 20 novembre 2014

Corso Gelato Base: Gelateria

9 dicembre 2014

Corso Gelato Espresso: Gelateria

10 -11 – 12 dicembre

Corso “FAI DA TE”: Gelateria, Pasticceria, Cioccolateria

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento