Frosinone: iniziative promosse dall'Ufficio Emigrazione-Immigrazione

Si moltiplicano le iniziative rivolte al mondo dell’immigrazione e puntuale è stato l’appuntamento del calendario che segnava, giovedì 08 Novembre, il test d’ingresso ai corsi di
lingua e cultura italiana per i cittadini stranieri.

Si è tenuto, infatti, presso i locali dell’Ufficio Immigrazione della Provincia di Frosinone, l’incontro preliminare per testare il livello di conoscenza di lingua italiana degli
immigrati.
I corsi, organizzati in collaborazione con la cooperativa Interetnica, hanno lo scopo di facilitare i percorsi di integrazione e l’effettivo inserimento sociale e lavorativo dell’immigrato,
concetto più volte ribadito anche dalle massime cariche istituzionali.

3 insegnanti, 45 cittadini stranieri, 4 corsi a settimana, 4 moduli per 13 settimane, questi in sintesi i numeri del quarto corso di lingua italiana.
Il calendario delle lezioni vedrà impegnati i corsisti 2 volte a settimana per 1 ora e mezza; sono previsti 1 corso di prima alfabetizzazione, 2 corsi di 1° livello ed un corso di
livello avanzato.

Una reale integrazione passa necessariamente per la conoscenza della lingua italiana fondamentale nel processo di convivenza, basti pensare alle badanti che accudiscono i nostri anziani, o agli
operai che lavorano sui cantieri, per determinate categorie professionali, ma, anche per tutti gli altri stranieri regolarmente presenti in Italia, questa si configura come una necessità
ed, in ogni caso, un fattore non secondario per prevenire l’insorgere di situazioni di disagio sociale sia per l’immigrato stesso che per la comunità di accoglienza.
In un’ottica di continuità l’Ufficio Immigrazione ha pensato di confermare nuovamente anche i corsi di informatica, sono infatti circa 27 le persone, per lo più donne, che
frequentano assiduamente le lezioni pomeridiane.

Questi ultimi mirano anche ad un incontro ravvicinato e alla pari con i cittadini italiani, i corsi aperti a tutti gli immigrati comunitari e non, senza preclusione alcuna, facilitano
l’incontro e lo scambio con gli italiani, passando anche per una crescita che diventa culturale.

Leggi Anche
Scrivi un commento