Friuli Via dei sapori al Centro Porche di Udine

Friuli Via dei sapori al Centro Porche di Udine

Serata di grande successo per Bianco&Nero al Centro Porsche di Udine: ha vinto l’eccellenza dei magnifici 48 di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che ha sedotto con raffinatezza il
pubblico numeroso ed elegantissimo, inebriato dal luccichio dei nuovi modelli fiammanti Cayenne e Boxter.

Durante la serata i ristoratori di FVG Via dei Sapori hanno proposto una curiosa e stuzzicante rassegna di piatti ideati per l’occasione e tutti giocati con grande creatività sui colori
bianco e nero, tema della serata: dai tagliolini di carrube a quelli al nero di seppia, dalle spume di baccalà, ai tortelli in crema di sclopit, agli gnocchetti al nero – solo per citarne
alcuni – seguiti da un trionfo di specialità al cioccolato fondente, mousse al latte con mandorle, tartufi di cioccolato bianco, gelati con panna e praline alle noci. Peccati di gola
irresistibili, preparati sul momento, davanti agli sguardi ingolositi del pubblico, serviti in piatti e ciotole dal design rigorosamente a tema, con le forme geometriche più
accattivanti.

Ai ristoratori si sono affiancati, come già in altre occasioni conviviali organizzate dal Consorzio, le specialità del San Daniele e del cotto Principe di Trieste; il formaggio
Montasio, le specialità di Jolanda de Colò, ma anche i distillati – preziosi e di bontà unica – di Nonino e il caffè, anzi, l’Orocaffè. Hanno incuriosito molti
fra gli ospiti sia l’angolo dedicato ai coltelli di Maniago, che i caldissimi spolert con fuoco a legna di Gover.

Ad esibirsi davanti al pubblico sono stati gli chef dei ristoranti Ai Fiori di Trieste, Al Ferarùt di Rivignano, Al Grop di Tavagnacco, Al Lido di Muggia, Al Paradiso di Paradiso, Al
Ponte di Gradisca d’Isonzo, All’Androna di Grado, Alla Pace di Sauris, Campiello di S. Giovanni al Natisone, Carnia di Venzone, Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta, Devetak di San
Michele del Carso, Là di Moret di Udine, Là di Petròs di Mels, La Primula di S. Quirino, La Subida di Cormòns, La Taverna di Colloredo di M.Albano, Sale e Pepe di
Stregna, Vitello d’Oro di Udine.

Con loro i vignaioli d’eccellenza, che hanno servito serviranno «un bianco o un nero»: Schiopetto,Villa Russiz, Castello di Spessa, Edi Keber, Livio Felluga, Eugenio
Collavini,Venica & Venica, Marco Felluga, Ermacora, Giorgio Colutta, Primosic, Petrussa, Ronco delle Betulle, Il Carpino, Forchir, Livon, Jermann e Tenuta Villanova.

Leggi Anche
Scrivi un commento