Forse ucciso per i debiti l'imprenditore trovato carbonizzato

Aveva contratto pesanti debiti, Stefano Ciolli, l’imprenditore 43 enne, il cui corpo è stato ritrovato ieri a San Casciano Val di Pesa, vicino Firenze, carbonizzato. Secondo una prima
ricostruzione, l’uomo sarebbe stato cosparso di benzina e dato alle fiamme dopo essere stato colpito con una pietra.

La moglie aveva denunciato la sua scomparsa. Ciolli aveva un’attività al mercato ortofrutticolo di Novoli.

Leggi Anche
Scrivi un commento