FAO: «prezzo dei cereali alle stelle, intervengano i Governi»

La Fao lancia l’allarme sulla corsa dei prezzi dei cerali. Secondo il rapporto trimestrale il costo delle importazioni cerealicole per i paesi più poveri aumenterà del 56%
nell’annata 2007-2008 rispetto all’annata precedente. Tra le cause la decisione di alcuni paesi produttori come India, Cina, Vietnam ed Egitto di ridurre le esportazioni per combattere
l’inflazione sui generi alimentari, in particolare il pane, che in diverse zone del mondo ha scatenato le proteste della popolazione. Per combattere l’impennata dei prezzi nei paesi in via di
sviluppo l’organizzazione delle Nazioni Unite chiede che i governi adottino misure di emergenza e i paesi donatori incrementino gli aiuti per un ammontare compreso tra 1,2 e 1,7 miliardi di
dollari. Secondo la Coldiretti dietro agli aumenti vertiginosi ci sarebbero speculazioni in atto.

Leggi Anche
Scrivi un commento