Ex Vinis: un conte per le piccole-medie aziende vinicole d’Italia

Ex Vinis: un conte per le piccole-medie aziende vinicole d’Italia

Lui è il conte Gelasio Gaetani d’Aragona. E’ un discendente di una delle famiglie nobili più prestigiose d’Italia, che tra i suoi avi conta anche il Pontefice Bonifacio VIII.
Ancora più importante, è uno dei creatori di grande vino italiano, storico produttore del Brunello di Montalcino.

Proprio da questa sua attività e passione nasce il desiderio di tutelare le piccole-medie aziende vitivinicole nostrane, dove la qualità della produzione non sempre si lega alla
solidità dell’impresa.

Ecco allora il progetto “Ex Vinis- Gelasio Gaetani d’Aragona”: una coalizione di produttori, tutti uniti dalla passione e dalla ricerca della qualità. Il numero, e la presenza di attori
finanziariamente forniti, permetterà ai piccoli artigiani di settore di conquistare nuovi mercati, facendo fronte alla crisi con nuovi investimenti.

Il progetto è stato presentato oggi a Roma, con presente lo stesso conte Gelasio. Spiega il nobile: “Con questo progetto, ho voluto premiare quei produttori che nel realizzare i loro
vini hanno sognato, si sono appassionati e hanno investito risorse e tempo senza porsi come primo obiettivo il mero ritorno economico. Ritengo che sia la passione, l’unica vera garanzia di
continuità nella eccellenza del made in Italy. Per cosi’ dare il giusto riconoscimento alle piccole aziende che sono loro stesse, in termini di territorio, l’identità distintiva
della produzione vinicola del nostro Paese”.

Ad oggi, Ex Vinis ha raccolto i primi sostenitori: nomi di prestigio come Castello di Gabiano del Marchese Cattaneo Adorno, la Cantina Principi Pallavicini e quella dei Principi Alliata di
Villafranca.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento