Energy drink terra incognita? Un sito per informarsi e sapere

Energy drink terra incognita? Un sito per informarsi e sapere

Energy drink: tanto amati quanto sconosciuti.

Un recente sondaggio ha interrogato giovani ed adolescenti,ottenendo risposte per nulla positive. Infatti, solo il 13% del campione mostrava di possedere sufficienti informazioni. Nello
specifico, quasi la metà (49%) dei soggetti dichiarava di non saper assolutamente stimare la caffeina presente, mentre un terzo (26%) sbagliava nettamente la dose.

Non stupisce perciò che le bevande siano diventate oggetto di voci, mezze verità e fabulazione vera e propria. Si passa dall’adorazione immotivata (energy drink trasformati in una
sorta di pozione magica) all’altrettanto immotivato disprezzo (energy drink come veleno, responsabile di ogni sorta di problema).

Per spazzare dubbi e panzane, Ministero della Gioventù ed Assobibe (l’associazione dei produttori di categoria) hanno messo in piedi Infoenergydrink (www.infoenergydrink.it).

Il portale è diviso in quattro sezioni, per fornire in maniera pratica le informazioni richieste.

Ad esempio, leggendo si verrà così a conoscenza di come una lattina contenga 250 ml di caffeina, quanto una normale tazzina di caffè. Oppure, di come la caffeina abbia
effetti più evidenti sui soggetti sensibili, come malati o donne in gravidanza. Un valido insieme di notizie su ingredienti ed effetti, per un bere più consapevole e responsabile.

Degni di particolare menzione sono il quiz, che consente di valutare quanto effettivamente si è appreso, e la sezione falsi miti, colla raccolta di bufale e leggende metropolitane.

FONTE: Ufficio Stampa Assobibe

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero oprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto
riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento