Eccellenza tecnologica, completezza, internazionalità. Apre i battenti in Fieramilano la 22ma IPACK-IMA

Eccellenza tecnologica, completezza, internazionalità. Apre i battenti in Fieramilano la 22ma IPACK-IMA

S’inaugura oggi in Fieramilano la ventiduesima edizione di IPACK-IMA, la piùimportante mostra specializzata dell’anno di macchine, tecnologie e materiali per il packaging edper il processo, che va a catalizzare l’interesse di gran parte dei settoriindustriali, alimentari e
non.

Una IPACK-IMA attesa, come dimostra l’impegno dei 1300 espositori, il 35% dei quali provenienti da 35 Paesi esteri, distribuiti in 7 padiglioni, a cui fa riscontro un numero mai così alto
di preregistrazioni: ad una settimana dall’apertura i visitatori pre-registrati erano 26.000, il 19% dei quali provenienti dall’estero (oltre il 50% del totale dei visitatori dell’edizione 2009).
Numeri che rappresentano la migliore risposta alla crisi europea ed alle difficoltà che si riscontrano in tanti Paesi del mondo, con il meglio delle tecnologie, associate alla
capacità di guardare a nuovi mercati e di far crescere quelli dove la presenza è consolidata, che si incontrano e confrontano nell’appuntamento di riferimento
dell’anno.

Grande internazionalità, completezza espositiva ed eccellenze tecnologiche in mostra proiettano per cinque giorni, fino a sabato 3 marzo, IPACK-IMA nel cuore dei dieci settori merceologici
in cui è articolata la fiera, primo fra i quali le macchine per il packaging, il cuore della manifestazione, con a ruota le tecnologie di processo alimentare, le macchine per la pasta
fresca e secca, i materiali per imballaggio, le soluzioni per etichettatura e tracciabilità, la logistica di stabilimento e la new entry fra le categorie merceologiche, il package
printing, di sempre maggiore attrattività per la crescita delle funzioni di comunicazione ed informazione sul prodotto legate al packaging.

Paolo Barilla, un nome ed una storia che evocano la leadership mondiale dell’Italia nel settore alimentare, è presidente di questa ventiduesima edizione, a rimarcare la leadership di IPACK-IMA nel Grain Based Food.

Personaggi di primo piano si avvicenderanno in Fieramilano nei cinque giorni di manifestazione. Presenza d’eccezione alla conferenza inaugurale è quella dell’astronauta Paolo Nespoli, il
primo italiano ad aver effettuato una missione di lunga durata nello spazio. Testimonierà, attraverso la sua esperienza in orbita, sull’impiego in condizioni estreme delle tecnologie
più avanzate per la conservazione e la sicurezza alimentare, il trasporto di liquidi e bevande, l’etichettatura e la tracciabilità.

Ci sarà Giovanni Rana, industriale e figura di grande notorietà: presenza di spicco, la sua, in un incontro sulla pasta, per le cui tecnologie IPACK-IMA è l’evento di
riferimento, con il primato mondiale negli impianti per la pasta secca.

Saranno rappresentate dai loro uomini di vertice le agenzie delle Nazioni Unite, IFAD, FAO, UNIDO e WFP, che daranno vita il 1° marzo alla Conferenza internazionale “Enhancing Food Safety and Food Security in Africa”,che darà concretezza e misura al valore della tecnologia come soluzione del
problema alla fame nel mondo.

L’attrattività internazionale trova riscontro nella importante quota di operatori esteri che tradizionalmente visitano la fiera ed è esaltata dalla presenza di top buyer,
provenienti da 33 paesi, che fanno riferimento alle business community dei nove grandi mercati a cui si rivolge IPACK-IMA: Grain Based Food, Dairy Products, Beverage, Confectionary, Vegetables & Fruit, Fresh and
Convenience Food, Health and Personal Care, Chemicals – Industrial & home, Industrial & Durable Goods.

Specifici percorsi in fiera garantiscono visibilità alle tecnologie trasversali ai diversi settori, come quelle per la tracciabilità, organizzate in “Labeltrack”, che mette assieme
220 espositori con il top delle tecnologie e soluzioni per l’etichettatura, la codifica, la marcatura e la tracciabilità. Analogo il discorso per i sistemi d’automazione industriale,
rappresentati da 215 aziende, veri “motori” dell’innovazione che contrassegna tutti i settori espositivi.

Accanto all’evento clou, la Conferenza Internazionale del 1° marzo, IPACK-IMA si caratterizza per eventi, incontri e manifestazioni che polarizzano sulla rassegna l’interesse
internazionale.

Da segnalare, fra gli altri, l’assegnazione degli Oscar dell’Imballaggio, l’area con Università e centri di ricerca “Progettare il Futuro. Packaging è qualità di vita ”
sviluppata in collaborazione con il Conai e i tre “Innovation Corner” nei quali 60 aziende espositrici presenteranno direttamente al pubblico le punte avanzate delle loro soluzioni
tecnologiche.

Da sottolineare l’importante riconoscimento che giunge per IPACK-IMA dai giornalisti aderenti all’IPPO (International Packaging Press Organization) che hanno scelto in esclusiva la fiera come
loro mostra di riferimento in Italia.

Leggi Anche
Scrivi un commento