Dal Papa un appello contro le bombe a grappolo

Benedetto XVI, che in visita pastorale a Genova ha incontrato i piccoli malati del Gaslini e poi i giovani, ha espresso pubblicamente il suo appoggio alla Conferenza diplomatica sulle munizioni
a grappolo, che si terrà domani a Dublino, «allo scopo di produrre una Convenzione che interdica questi micidiali ordigni».

In piazza Matteotti a Genova, subito dopo l’Angelus, il Pontefice ha detto:«Auspico che, grazie alla responsabilità di tutti i partecipanti, si possa giungere ad uno strumento
internazionale forte e credibile: è necessario infatti rimediare agli errori del passato ed evitare che si ripetano in futuro.«

A Dublino hanno già fatto sapere che non parteciperanno Stati Uniti, Israele, Cina, Russia, India e Pakistan, tutte nazioni ai vertici della produzione mondiale delle «cluster
bombs».

Leggi Anche
Scrivi un commento