Crediti agricoli Inps: l'operazione procede senza intoppi

La Cia-Confederazione italiana agricoltori esprime apprezzamento per lo slittamento al 15 febbraio prossimo della scadenza per il pagamento delle adesioni alla ristrutturazione dei crediti
agricoli Inps e al 25 febbraio per il completamento delle successive fasi amministrative.

Uno slittamento che -sottolinea la Cia- conferma che l’intera operazione sta procedendo in maniera significativa in questi ultimi giorni e che è, quindi, necessario prolungare i termini
in modo che gli agricoltori possono procedere senza affanni.
Per questa ragione, la Cia conferma la sua mobilitazione sul territorio per rispondere a tutte le esigenze degli agricoltori interessati, aiutandoli in questa particolare operazione.

La Cia, pertanto, respinge tutti gli allarmismi che, in queste ultime settimane, si sono generati in modo strumentale su un probabile fallimento dell’operazione. Nello stesso tempo invita gli
agricoltori a procedere senza indugio.
La ristrutturazione dei debiti Inps -rileva la Cia- si avvia, dunque, a concludersi nel migliore dei modi e lo slittamento della scadenza sarà utile in tal senso. D’altronde, questa
operazione per le aziende interessate è l’unica strada possibile per chiudere con il passato e ripartire su basi nuove e con maggiori certezze.

Leggi Anche
Scrivi un commento