Convegno: Energia dai campi a Vercelli

Vercelli – Gremita la Sala Biginelli dell’ASCOM in occasione del convegno sulle biomasse «Energia dai campi», organizzato dall’Unione Coser Bassa Vercellese sabato 19 gennaio
scorso, lo scopo era proporre un pomeriggio di approfondimento sul tema delle biomasse e del loro utilizzo come fonte di energia pulita e rinnovabile e presentare in maniera chiara e diretta il
progetto della centrale a Biomasse di Caresana.

I lavori si sono aperti con gli interventi dei due Assessori Provinciali, Fabrizio Finocchi e Massimo Camandona, che con grande chiarezza hanno illustrato le linee guida della politica
ambientale promossa dalla propria Amministrazione, sottolineando con decisione che per ogni progetto approvato la Provincia di Vercelli si fa garante di controlli continui e severi, nel pieno
rispetto delle normative.
Il dott. Ernesto Brunazzi, consulente e progettista di impianti per la lavorazione del riso e derivati, ha sottolineato, attraverso gli esempi di paesi europei ed extra-europei, le
potenzialità produttive e l’elevato valore economico della biomassa proveniente dalle coltivazioni agricole, ricordando inoltre che il consiglio europeo indica come «obiettivo
vincolante entro il 2020 ricavare il 20% del totale dei consumi di energia da fonti rinnovabili».

L’ing. Giorgio Francescone, amministratore delegato di Riso Scotti Energia, ha illustrato l’esperienza della propria azienda che da sette anni opera nell’ambito della produzione di energia
elettrica e termica da fonti rinnovabili con avanzati impianti tecnologici per ridurre al minimo l’impatto ambientale e il consumo di fonti energetiche tradizionali, nel pieno rispetto delle
esigenze di un progresso biocompatibile.

Infine il dott. Vittorio Lisanti, Presidente e Amministratore Delegato della S.E.I. spa di Settimo Torinese e Presidente di Biopower Srl, ha infine illustrato il progetto della centrale a
paglia di riso di Caresana e ha risposto alle tante domande che hanno animato il dibattito al termine dei singoli interventi.
«E’ stato un incontro davvero importante anche per la concretezza e la franchezza degli interventi – ha sottolineato Gian Luigi Guasco, nuovo Presidente del Coser – oggi abbiamo potuto
confrontarci su quanto abbiamo fatto con la massima trasparenza, affrontando in maniera diretta e senza troppi giri di parole le problematiche e gli equivoci dei mesi scorsi».
Adesso la decisione è nelle mani della Provincia.

Leggi Anche
Scrivi un commento