Consorzio Valpolicella punta su ristorazione e approda a Cortina: obiettivo Olimpiadi Invernali 2026

Consorzio Valpolicella punta su ristorazione e approda a Cortina: obiettivo Olimpiadi Invernali 2026

La Valpolicella si siede nel salotto delle Dolomiti e guarda ai Giochi Olimpici invernali Milano-Cortina 2026. Punta sulla ristorazione il Consorzio di Tutela Vini Valpolicella che i prossimi 11 e 12 settembre sarà il partner ‘in rosso’ di The Queen of Taste, la manifestazione gourmet dell’estate ampezzana organizzata dall’associazione Cortina for Us e Chef Team Cortina.

Nelle due giornate di “Valpolicella-Cortina andata e ritorno”, il progetto del Consorzio per la quinta edizione del festival, Amarone, Valpolicella Superiore, Ripasso e Recioto saranno abbinati ai menù proposti dai maestri del gusto di alcuni locali selezionati in rappresentanza della Dolce Vita gastronomica della perla delle Dolomiti e non solo, con piatti contemporanei, sapientemente interpretati da una squadra di chef veneti, anche stellati, oltre che dai rispettivi titolari delle cucine.

Il posizionamento dei nostri vini nella ristorazione di fascia alta, a partire da quella veneta, è tra gli obiettivi prioritari della nuova politica di promozione del Consorzio Vini Valpolicella – spiega il presidente, Christian Marchesini -. In questo contesto, l’inserimento del nostro evento nel palinsesto del festival gastronomico di Cortina rientra in un percorso propedeutico che ci proietta anche verso le Olimpiadi invernali del 2026”.
Dopo questa prima tappa di andata, in autunno “Valpolicella-Cortina” farà ritorno in Valpolicella, con un programma di incoming che coinvolgerà il team di chef protagonisti di The Queen of Taste.
Leggi Anche
Scrivi un commento