Confesercenti: «risolta ovvietà degli stagionali, restano nodi importanti»

Roma – “L’accordo sul welfare gestito da Governo, sindacati e Confindustria e’ la conferma di un metodo non condivisibile, anche se la forte e comune contestazione delle cinque
associazioni delle pmi ha convinto il Governo a migliorare alcune misure sul lavoro, a partire da quella vera e propria “ovvietà” costituita dalla deroga prevista per gli stagionali.

Ma questi aggiustamenti non sono ancora sufficienti per dare un giudizio positivo sul protocollo, viziato da una visione sbagliata dei rapporti fra le parti che ha ignorato il ruolo di oltre
quattro milioni di imprese nell’economia italiana, e che di conseguenza ha visto assumere da parte delle associazioni delle pmi un deciso atteggiamento critico.

Archiviato il problema più ovvio restano sul tappeto questioni aperte ed importanti come quella relativa ai contratti a chiamata e alcuni aspetti previdenziali che possono generare
iniquità di trattamento per le pmi e i loro titolari”.

Leggi Anche
Scrivi un commento