Codacons: Benzina, no al ricatto dei tassisti

Il Codacons nei giorni scorsi aveva chiesto al Governo di non ridurre il costo della benzina solo per alcune categorie. Il caro petrolio, infatti, sta colpendo tutti i consumatori, non solo
camionisti, tassisti, pescatori o agricoltori, e sta mandando sul lastrico tutte le famiglie italiane. Ecco perché la riduzione degli introiti da parte del Governo andava spalmata
in modo uniforme per tutti.

Il Governo, però, nella manovra illustrata ieri, nonostante abbia positivamente reso automatico il meccanismo di sterilizzazione e introdotto elementi di liberalizzazione, ha
previsto l’iva agevolata al 5 % sul gasolio solo per alcune categorie.

Inevitabile ora le proteste delle lobby non interessate dal provvedimento, come quella dei tassisti che si preparano a scendere in piazza per ottenere analoghi privilegi.

Il Codacons invita il Governo a non cedere ai ricatti delle lobby e a rivedere la sua posizione, stabilendo riduzioni delle accise o dell’Iva uguali per tutti.

Leggi Anche
Scrivi un commento