Citres, una più efficace organizzazione aziendale

Citres, una più efficace organizzazione aziendale

Una partenza entusiasta ed a 360° quella che ha visto Citres presentarsi a CIBUS 2021Golose novità, una nuova grafica e una più solida organizzazione aziendale perfezionata grazie al supporto e alle competenze di Gianesin, Canepari and Partners (GC&P).

 

“La nostra realtà nasce nel 2008 con lo scopo di aiutare le piccole e medie imprese manifatturiere a migliorare i processi di produzione, di logistica, commerciali e di sviluppo. Non si tratta di una mera gestione di costi ma di un vero e proprio percorso di crescita che aiuterà le imprese a raggiungere grandi risultati nel pieno del potenziale. Il lavoro di Gianesin, Canepari and Partnersdiventa così essenziale per plasmare l’organizzazione aziendale; un processo che trova la sua forza nell’inserire le risorse necessarie se e dove servono, valorizzando quelle già presenti in azienda.”
Così Nicola Gianesin, Chief Executive Officer di GC&P.

 

Lavorare in sinergia con le persone e con i colleghi è essenziale per Citres.
Il percorso con Gianesin, Canepari and Partners è partito proprio dalla voglia di migliorarci dal punto di vista organizzativo per lavorare nel miglior modo possibile coordinarci al meglio e facendo squadra.

 

“Sono state svolte analisi sugli stili comportamentali delle figure cardine e dei responsabili dei reparti. Si tratta di questionari che hanno lo scopo di esaminare il comportamento delle persone sia nella vita quotidiana che all’interno dell’organizzazione. Da queste indagini è emerso che, per trovarsi in una posizione naturale di equilibrio al lavoro, gli stili dovrebbero combaciare. Tutte le figure dei nostri team hanno accettato di mettersi in gioco per capire se erano focalizzati nel loro ruolo oppure se avevano la necessità, ed opportunità, di sviluppare nuove competenze, aumentando il loro valore. È un percorso che non termina, è un metodo di lavoro che mi ha consentito di acquisire gli strumenti per gestire le mie attività in modo più oggettivo, lasciando da parte gli aspetti emotivi che possono creare conflitti ed attriti per guardare all’obbiettivo in maniera più concreta, orientando le azioni al raggiungimento del risultato.”  

 

Mariangela Bellè, responsabile marketing di Citers, è stata la prima a mettersi in gioco e intraprendere un nuovo percorso di crescita affiancata da Marzio Zanato, expert per il Change Management di GC&P, che spiega:

 

“L’ascolto attivo è la cosa più importante perché permette di far emergere i bisogni. Il primo passaggio sta nel capire le necessità dell’azienda, che risultati vuole raggiungere e definire una visione chiara. Si conoscono la capacità produttiva e la mission, si ha la consapevolezza di saper fare determinate cose ma spesso manca la prospettiva rivolta al futuro, il “dove andiamo”, e credo che una delle nostre capacità sia quella di andare a comprendere e intercettare i bisogni delle realtà che affianchiamo. Altro aspetto importante è confrontarsi. Portare esempi di aziende che hanno lavorato sugli stessi temi, ed ottenuto buoni riscontri, permette di mettere i nuovi clienti di fronte a prospettive concrete anche in termini economici. L’evento del Team Cooking svolto da Citres, ad esempio, ha avuto un grande successo, è stato circolarizzato e ora molte altre aziende hanno cominciato a documentarsi ed informarsi su questo tipo di attività per applicarle anche alla loro realtà. Si sta cominciando a comprendere che non si tratta di un gioco ma di un importante momento di allineamento in cui si va a rafforzare la squadra. Si tratta di un passaggio importante all’interno di un percorso più ampio che permette alle persone di mettersi in gioco diventando consapevoli di essere loro stesse la base della crescita aziendale. Lavorare sull’organizzazione contribuisce a dare maggior valore alle imprese; se oltre ad avere qualità di prodotto, processo produttivo e tecnologia avanzata si ha anche una buona organizzazione l’azienda risulterà solida e aperta a qualsiasi tipo di crescita innovativa.”

 

Forte di queste nuove competenze Citres è pronta per accrescere la sua presenza nei mercati internazionali. I prodotti dell’azienda conserviera veronese sono già presenti in tutto il mondo e riscontrano grande apprezzamento nei Paesi scandinavi (Danimarca, Svezia e Norvegia), in Germania, Australia e Stati Uniti, con graduale inserimento anche nell’Est Europa. Dopo un anno e mezzo di assenza delle fiere la genuinità, la naturalezza ed il gusto che contraddistinguono Citres verranno riproposte in presenza anche ai prossimi eventi fieristici di Anuga Colonia e PLMA Amsterdam. Tante novità da comunicare e nuovo potenziale.

Leggi Anche
Scrivi un commento