Cino Tortorella: Perchè “Il Fatto Quotidiano” ce l’ha con Oscar Farinetti?

Cino Tortorella:  Perchè “Il Fatto Quotidiano” ce l’ha con Oscar Farinetti?

Milano, 18 aprile 2014

Cino Tortorella, per chi ancora non lo sapesse, non è solo il Mago Zurlì, autore e regista di una moltitudine di trasmissioni TV e spettacoli, ma soprattutto è un enogastronomo. Nel 1959… 55 anni fa, ha ideato e condotto “Cuochi Fatui”, la prima trasmissione di cucina in  TV alla RAI; per 14 anni ha scritto su Grand Gourmè, prestigiosa rivista che ancora oggi è oggetto di culto e collezione dei numeri di un passato che non tornerà più; ha fondato e diretto testate giornalistiche di cucina; oggi è un amico di Newsfood.com dove ricopre la carica di Direttore Editoriale ad honorem, con la carica di un ragazzino dello Zecchino D’Oro, nonostante la sua veneranda età.

Oggi pubblichiamo questa sua lettera aperta, indirizzata a Il Fatto Quotidiano, con la speranza di un riscontro.
Giuseppe Danielli

Direttore Newsfood.com

Cino Tortorella:
Il 18 marzo è stato inaugurato a Milano, in quello che è stato per tanti anni il Teatro Smeraldo, il 25° Eataly (dopo i primi 10 in Italia e quelli degli Stati Uniti, Giappone, Istambul, Dubay).

Entro un paio di anni ne seguiranno altri 17 a Londra, Parigi, Monaco di Baviera, Mosca ed ancora
in Italia a Bologna, Piacenza, Forlì, Verona, Trieste creando posti di lavoro per migliaia di persone, soprattutto giovani.
Di questi tempi come acqua preziosa nel deserto.
L’inaugurazione è stata salutata con un grande successo di pubblico ma, per misteriose ragioni, non è piaciuta al “Fatto Quotidiano” che non perde occasione di attaccare Oscar Farinetti, ideatore e patron di Eataly, con velenosi articoli che sono arrivati addirittura ad offendere, con indecenti menzogne, la memoria di suo padre, un eroe della Resistenza.

Ha anche ospitato una delirante lettera di Adriano Celentano che accusa Farinetti di aver oltraggiato uno storico teatro di Milano, simbolo del grande Musical, trasformandolo in una friggitoria di
salsicce.

Nel giornale di martedì 1° aprile ben due articoli se la sono presa con l’inventore di Eataly: nel primo perché ha dichiarato che “il sud d’Italia, uno dei posti più belli del mondo, potrebbe essere un paradiso terrestre se si riuscisse a sconfiggere il potere della mafia”. Nell’altro, firmato da Andrea Scanzi, lo si accusa di aver organizzato bufale e falsi facendo scrivere alla Guida ristoranti dell’Espresso “una recensione estasiata sul ristorante Alice di Oscar Farinetti sei mesi prima che aprisse all’interno di Eataly”.
Evidentemente Scanzi non è un grande conoscitore del mondo della gastronomia; egli, infatti ignora
che il ristorante Alice non è di Farinetti ma di Viviana Varese e di Sandra Ciciriello, che conducono
con impegno e creatività dal 2007, quando è stato aperto a Milano e che nel 2011 ha ricevuto la prestigiosa stella della Guida Michelin.
Il ristorante, il 18 marzo, si è semplicemente spostato dalla sua sede di Porta Romana a Piazza
XXV Aprile e anche la Guida Michelin, nell’ottobre scorso, ha confermato la stella, avvertendo che
“la Cucina di Alice avrà presto un nuovo indirizzo, quello delle delizie gastronomiche di Eataly,
dove la giovane cuoca continuerà a preparare piatti ispirati ad una linea semplice, colorata e mediterranea”.

Scrivo questa lettera perché so con quanta passione Oscar Farinetti porta avanti il suo progetto riuscendo, in questo drammatico periodo del nostro disastrato Paese, a dare speranze a tanti giovani e far conoscere al mondo il cibo italiano di alta qualità, aiutando così i produttori di oltre 2000 aziende.

Adriano Celentano l’ho conosciuto quando ancora abitava a Milano con mamma e papà, emigrati dalla Puglia e sono stato il regista di alcune sue canzoni in trasmissioni Rai.
A lui rivolgo linvito di lasciare ogni tanto la sua splendida villa e tornare nella città della sua giovinezza, rivedere la sua via Gluck e andare magari a visitare Eataly Smeraldo, dove è pronto ad accoglierlo un palcoscenico che quotidianamente ospita spettacoli che spaziano tra i vari generi musicali. Dal pop al rock, alla lirica, al cabaret, alla danza.
Anche lui potrebbe esibirsi come hanno già fatto molti suoi amici e sono certo che si divertirebbe.

Cino Tortorella
Newsfood.com

 

  • Farinetti vs Celentano – Il Fatto Quotidiano TV

    tv.ilfattoquotidiano.it/2014/03/21/farinetti-vs…poesia…/271132/

    21/mar/2014 – E’ la piccata replica di Oscar Farinetti ad Adriano Celentano che, in un suo articolo pubblicato sul fattoquotidiano.it, ha duramente stigmatizzato …

  • Farinetti: “Sud Italia? Facciamone un unico grande Sharm El

    tv.ilfattoquotidiano.it/2014/03/31/farinetti-sud-italia…el…/272327/

    31/mar/2014 – … in vacanza”. Lo afferma Oscar Farinetti, intervistato da Andrea Scanzi nella trasmissione “Repute. … Il Fatto Quotidiano · Home · Blog … E’ stato fatto troppo welfare nelle istituzioni e c’è un clima generale difficile. Ma è anche …

  • Fermi tutti è una rapina, il Fatto contro Farinetti – Gazzetta

    www.gazzettagastronomica.it/…/fermi-tutti-e-una-rapina-il-fatto-contro-f

    18/mar/2014 – Tra Oscar Farinetti e il Fatto Quotidiano è in corso uno scontro durissimo che molto probabilmente finirà in tribunale. L’ultimo violento botta e …

    Redazione Newsfood.com
Leggi Anche
Scrivi un commento