Ciarrapico rettfica ma sulla sua candidatura è bufera nel PDL

E’ ancora aperto nel Popolo della Libertà il caso Ciarrapico che nel pomeriggio ci ripensa e con una nota dichiara che l’intervista in cui si definiva fascista non corrispondeva al suo
pensiero.

Il passo indietro dell’ex re delle acque minerali, candidato nel Lazio per il Senato nelle liste del Popolo della libertà, arriva quando la polemica sulle sue parole ha caratterizzato la
giornata politica in cui scadono i termini della presentazione delle liste elettorali. Gianfranco Fini, dopo aver preso le distanze dalla sua candidatura, apprezza la rettifica mentre la Lega
con Bossi chiede a Ciarrapico di fare un passo indietro.

Per il candidato premier del Partito Democratico Walter Veltroni una forza veramente democratica non dovrebbe candidare una persona come Ciarrapico.

Leggi Anche
Scrivi un commento