Cesarini Sforza: la purezza del Noir Nature 1673

Cesarini Sforza: la purezza del Noir Nature 1673

Perfette in tutte le occasioni come ogni grande classico, le nobili bollicine Cesarini Sforza vivono in estate il loro vero momento di gloria. La stagione in cui la gioia di vivere esplode in tutta la sua vivacità, pervadendo le giornate dalle prime luci dell’alba fino ai pomeriggi rilassati, dagli aperitivi che si stagliano su tramonti infuocati sulle creste montuose trentine a serate accarezzate dalla brezza di cieli stellati, è sempre accompagnata dal tintinnio di calici brinati. Freschi brindisi scandiscono a ogni latitudine il piacere di ritrovarsi, dopo lunghi mesi di socialità limitata, per condividere un nobile ed elegante Metodo Classico firmato dagli ambasciatori dell’arte spumantistica italiana. Un fascino che trova massima espressione nei suoi spumanti Trentodoc Metodo Classico, un perlage di montagna dall’ineguagliabile stile emanato ad ogni cin-cin.

 

Nobili origini
Queste etichette capaci di stupire gli intenditori più esigenti, ma anche di conquistare chi ha poca confidenza con le bollicine, sono oggi testimoni di un’eredità aristocratica che risale al Ducato di Parma e lega la sua storia al Principato Vescovile di Trento. Un territorio ad alta vocazione vitivinicola diventato, con il passare degli anni, il tempio degli spumanti di alta qualità. Vini pregiati, perfetti sotto il profilo organolettico e ricercati per il delicato equilibrio e il fine perlage, sono l’accompagnamento ideale di brunch urbani e aperitivi a bordo piscina, intime cene vista mare e after-dinner in compagnia.

 

La purezza del Pinot Nero

Aromi e sapori raffinati che solleticano con delicatezza narici e palato sono racchiusi nella raffinata linea 1673, dove Noir Nature 1673 spicca per la sua grinta elegante. Nati da uve coltivate sui morbidi e suggestivi pendii della bassa Val di Cembra, a un’altitudine tra i 500 e i 600 metri slm, le bollicine Noir Nature di Cesarini Sforza condensano il nettare del Pinot Nero più esclusivo. In questo contesto vinicolo, generalmente dominato dalla coltivazione di Chardonnay, è ancora più rara la possibilità di incrociare zone idonee alla produzione di un Metodo Classico da uve Pinot Nero. Il 1673 Noir Nature dimostra così l’innata vocazione e la fertilità del territorio per la coltivazione di questa nobile varietà a bacca rossa: una bollicina Metodo Classico realizzata esclusivamente con le migliori uve di Pinot Nero e proposta nella versione non dosata, dunque con uno zucchero residuo inferiore ai 3g/l, per viverne l’essenza più pura.

Noir Nature 1673

All’olfatto, il 1673 Noir Nature si esprime con netti sentori fruttati, tipici di questa varietà, che si accostano a sensazioni maggiormente complesse, calde e speziate. Il perlage persistente e delicato dona completezza a un palato profondo e graffiante che incanta con la sua sapidità.

Leggi Anche
Scrivi un commento