Capacità e movimento degli esercizi ricettivi

L’Istat rende disponibili i dati definitivi relativi al 2006 sulla consistenza delle strutture ricettive e sul movimento dei clienti nelle strutture ricettive, i dati vengono rilevati
rispettivamente attraverso l’indagine sulla «Capacità degli esercizi ricettivi» e quella sul «Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi».

La rilevazione sulla Capacità degli esercizi ricettivi è un’indagine censuaria e viene condotta annualmente con l’obiettivo di misurare la consistenza annuale degli esercizi
alberghieri, degli esercizi complementari (campeggi, villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agro-turistici, ostelli per la gioventù, case per
ferie, rifugi alpini, altri esercizi ricettivi) e dei Bed and breakfast, conformemente alla direttiva europea sulle statistiche del turismo.
L’indagine rileva a livello di singolo comune gli esercizi, i letti, le camere e i bagni per le strutture alberghiere, gli esercizi e i posti letto per le altre strutture. I dati di
«Capacità» vengono diffusi a livello nazionale, regionale, provinciale, comunale e di circoscrizione turistica.

La rilevazione del Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi, anch’essa conforme alla direttiva europea, è un’indagine censuaria condotta mensilmente; produce dati sui flussi degli
italiani e degli stranieri sul territorio nazionale. Si basa sulle dichiarazioni giornaliere che i titolari degli esercizi trasmettono agli enti locali del turismo.
La raccolta delle informazioni statistiche avviene mediante la compilazione di appositi modelli di rilevazione, in cui vengono comunicati il numero dei clienti arrivati e partiti, distinti per
paese estero e per regione italiana di residenza e le relative giornate di presenza. Le statistiche del movimento dei clienti mirano a quantificare gli arrivi, le presenze e la permanenza media
negli esercizi ricettivi.

Leggi Anche
Scrivi un commento