Canada. Paschal Miche ed il suo “vino” al pomodoro

Canada. Paschal Miche ed il suo “vino” al pomodoro

L’alimentazione non è uguale per tutti: così, un cibo per qualcuno funziona in una certa maniera, per altri si impiega in maniera diversa.

Ad esempio, il pomodoro: per gli italiani si mangia a fette nell’insalata e se diventa passata lo si lega alla pasta o come condimento per la pizza. In Canada, Stato del Quebec, il pomodoro
diventa materie prima per un distillato alcolico, una sorta di “vino” originale.

Come spiega il sito specializzato Bacchus, l’autore del vino è Paschal Miche. Abitante della baia di Saint Paul, ha lasciato un lavoro da macellaio per la strada del distillatore.
Sua zona di lavoro prediletta l’orto, da cui ricava i pomodori per il distillato. Si inizia con tre varietà principali: il pomodoro subartico, quello giallo, ed il ciliegino nero “Che
dà un particolare bouquet, soprattutto durante la macerazione”.

Secondo una sommelier locale, il distillato finale possiede “Una leggera nota fruttata. Un gusto speziato che è molto distinto, come una torta di spezie. Potete sentire l’alcool ma la
dolcezza lo maschera bene. Ha sentori di miele che potrebbero andar bene con piatti piccanti e dessert”.

Ad oggi, il prodotto di Miche si è guadagnato la sua nicchia di mercato, riuscendo a superare la diffidenza delle persone: “La gente non ci crede; prima ne sentono parlare alla radio,
alla televisione o per telefono. Poi vengono a vedere e alla fine lo provano”.

In totale, la produzione annua tocca le 34.000 bottiglie: un buon risultato, anche se lo stesso Miche pensa sia possibile fare meglio. Magari riducendo il prezzo della bottiglia, dai 25 Euro
attuali.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento