FREE REAL TIME DAILY NEWS

Calice d’estate: Belladama di Poggio della Dogana

Calice d’estate: Belladama di Poggio della Dogana

By Tiziana

Con l’arrivo della bella stagione non può mancare in cantina un vino bianco con sentori di agrumi, fiori bianchi ed erbe aromatiche.

Un calice che racchiuda in sé i profumi della natura che si risveglia, come il Belladama Romagna Albana Docg secco di Poggio della Dogana. Un vino biologico prodotto a Castrocaro Terme, in località “le Volture”, da vigneti di 10 anni di età con 5.000 piante per ettaro, allevati a guyot e dislocati a 210 m s.l.m. La resa è di 5000 kg/ettaro, ossia un kg per pianta. La vinificazione viene fatta in assenza di bucce, attraverso pressatura tradizionale lenta in pressa verticale.

La fermentazione avviene in tini di acciaio a temperatura controllata. L’affinamento è di 5 mesi in acciaio sulle fecce fini e di almeno 2 mesi in bottiglia. Le note fresche che emergono al naso si confermano al palato. In bocca il quadro aromatico spazia tra limone, pompelmo, un tocco di arancia bionda, salvia e rosmarino.

La produzione ammonta a 3.500 bottiglie. La prima annata di questo vino ha debuttato sul mercato nel aprile del 2020.

L’etichetta – È un bozzetto dell’artista Silvio Gordini che raffigura un fiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: