“Caffè”: storie di espressi e cappuccini

“Caffè”: storie di espressi e cappuccini

Un espresso consumato di fretta, al bar, prima di correre al lavoro. Una tazza di caffè alla napoletana, preparato con calma e gustato con un serie di gesti lenti e solenni, quasi
rituali.

Il mondo del caffè e vario, e tocca Paesi (ma il primato rimane italiano), gusti e personaggi differenti.

Se siete dei viaggiatori del gusto e volete dare un occhiato all’universo che può nascondersi in una tazzina, allora “Caffè” è il libro che fa per voi.

Il testo, opera di Gabriella Baiguera e di Rosalba Gioffrè è un corposo tentativo (216 pagine) di descrivere tale mondo. Il volume è uno sguardo globale, che spazia sulle
fasi di raccolta, descrive le principali varietà, spiega i più comuni metodi di lavorazione e offre curiosità su usi, costumi e celebrità legati alla bevanda.
Presente anche una parte economico-sociale, che spiega i risvolti finanziari della raccolta, commercializzazione e vendita di quello che viene definito “L’oro nero dei tropici”,

E dalla teoria alla pratica con 60 ricette intriganti, complete di illustrazioni a colori, che vi aiuteranno a preparare la vostra miscele preferita.

Gabriella Baiguera; Rosalba Gioffrè,“Caffè”, Giunti Editore 2009, 216 pp., 24 Euro

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento