Bruxelles: L’Europarlamento sostiene il rafforzamento della legislazione per ridurre le sofferenze nel processo di macellazione degli animali

Bruxelles: L’Europarlamento sostiene il rafforzamento della legislazione per ridurre le sofferenze nel processo di macellazione degli animali

Bruxelles – Ogni anno finiscono nei macelli in Europa almeno quattro miliardi di polli, 360 milioni tra maiali, manzi e ovicaprini ed altri 25 milioni di animali da pelliccia. Senza
contare i 330 milioni di pulcini abbattuti perché maschi, e non in grado di produrre uova.   

Per garantirne il benessere al momento del macellazione, i deputati europei hanno sostenuto la proposta della Commissione Ue di ridurre al minino le loro sofferenze, rafforzando e aggiornando le
regole in vigore dal 1993.   

Sul dossier si è pronunciata la commissione agricoltura del Parlamento europeo la quale ha precisato nelle sue conclusioni, la necessità di evitare tutte sofferenze inutili agli
animali, e ha chiesto che al momento della macellazione siano sempre storditi con la sola eccezione per quelle rituali.     

I deputati europei raccomandano quindi che nella nuova normativa Ue vengano precisate le pratiche migliori da seguire; chiarite le responsabilità in materia di benessere degli
animali che devono ricadere sull’azienda e non sul lavoratore o sul ‘controllore’; rafforzati i controli affinché le carni importate nell’Ue rispettino la normativa comunitaria che
rappresentano anche costi elevati per il settore.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento