Brunello, Zaia esonera il Consorzio di Tutela dai controlli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia ha tradotto in fatti l’annuncio dei giorni scorsi ed ha istituito, a far data da oggi, un Comitato di Garanzia per
coordinare e provvedere alle attività di controllo sulla produzione del vino Brunello da Montalcino.

Il decreto, unico e primo nel suo genere per le relazioni tra Ministero e Consorzio di tutela, nomina membri del Comitato di Garanzia:
» il dott. Riccardo Ricci Curbastro, presidente di Federdoc, la Federazione che associa tutti i consorzi di tutela del vino;
» il professor Vasco Boatto, docente di Economia agraria all’Università di Padova e direttore del corso di Enologia presso lo stesso ateneo, nella sede di Conegliano Veneto;
» il dott. Fulvio Mattivi, responsabile del laboratorio di analisi dell’Istituto di San Michele all’Adige, in provincia di Trento.

A questi tre esperti il Ministro Zaia ha affidato il compito di verificare la piena rispondenza tra Piano dei Controlli e immissione del prodotto al consumo. Qualora il Comitato dovesse
individuare non rispondenze o problemi specifici legati al prodotto, dovrà proporre al Ministro e alle autorità competenti interventi straordinari per assicurare il pieno rispetto
delle regole. Il Ministro Zaia, che con questo decreto intende garantire i consumatori di Brunello da Montalcino di tutto il mondo e salvaguardare l’immagine della più nota produzione
d’eccellenza nazionale, ringrazia il dott. Cinzano-Marone e tutti i soci del Consorzio di tutela per il lavoro svolto e auspica che il Comitato di Garanzia riporti, nel più breve tempo
possibile, certezze e serenità per tutte le componenti interessate al vino Brunello di Montalcino.

Leggi Anche
Scrivi un commento