Bologna: Mobilità e Trasporti – L'Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza della Regione al MotorShow

 

Un set fotografico allestito dal fotografo Oliviero Toscani per documentare «l’Italia di oggi» sul tema della sicurezza stradale. Il simulatore di guida. E poi
dibattiti, convegni, ma anche giochi, musica e ospiti famosi. Anche quest’anno l’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione Emilia-Romagna
vuole essere un punto di riferimento per tutti i visitatori del Motor Show, con momenti d’incontro e di confronto con i giovani per raccogliere suggerimenti e indicazioni, ma
anche per informarli sul comportamento da tenere sulle strade quando viaggiano in ciclomotore o in auto.

L’Osservatorio è all’interno del padiglione 19, stand 79. «Il ruolo dell’Osservatorio – spiega la presidente Emanuela Bergamini Vezzali, presente al
MotorShow dal 1983, è quello di sviluppare e diffondere, in particolare nei giovani, la cultura dell’educazione stradale e della sicurezza, con programmi che si realizzano
nell’arco di tutto l’anno in molteplici sedi e con forme di comunicazione sempre più appropriate alle diverse fasce di età e alle diverse tipologie di utenti
della strada».

Oliviero Toscani e il set fotografico

Tra le novità dell’Osservatorio per il Motor Show 2008 c’è, all’interno dello stand, un vero e proprio set fotografico allestito dal fotografo e creativo
Oliviero Toscani. L’idea – attraverso scatti e video fatti a chiunque vorrà farsi ritrarre – è di documentare l’Italia di oggi in relazione al tema della
sicurezza stradale. Quest’appuntamento bolognese rientra nel progetto e nella filosofia di «Razza umana/Italia» che La Sterpaia, Bottega dell’Arte della
Comunicazione di Oliviero Toscani, sta realizzando in giro per l’Italia. Un progetto di fotografia e video sulle diverse morfologie e condizioni umane, per rappresentare tutte le
espressioni, le caratteristiche fisiche, somatiche, sociali e culturali del «Nuovo Paesaggio Italiano». Le fotografie, le interviste e i video entreranno a far parte di un
archivio multimediale e di una rassegna never ending di esposizioni e pubblicazioni.

Il simulatore di guida per l’educazione stradale

Il Gruppo Armonia presenta «GuidaTuPro», il primo simulatore di guida per l’educazione stradale, in grado di riprodurre tutti i comandi di un’automobile e di
ricreare con totale realismo ogni situazione normale, improvvisa o pericolosa del traffico e della superficie stradale. Totalmente made in Italy e sviluppato con anni di ricerca sulle
più avanzate metodologie di intelligenza artificiale e sui più evoluti software di simulazione, «GuidaTuPro» è dotato di grafica 3D di altissima
qualità e di un sofisticato sistema audio per ottenere il massimo realismo in ogni situazione proposta. Esattamente come i piloti di aerei civili o militari, anche i ragazzi che
affrontano l’esame della patente potranno sviluppare, su questo potente simulatore, sia la pratica e il coordinamento dei movimenti, sia il colpo d’occhio e le tecniche di
guida, prima ancora di mettersi realmente in strada su un’automobile.

I convegni

Il primo appuntamento è per martedì 9 dicembre alle ore 10, Sala Notturno (Centro Servizi blocco D), con il convegno «Chiusure al traffico e inquinamento. Esperienze
a confronto per una città vivibile». Saranno presenti Alfredo Peri, assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Giada Michetti, ad Promotor International, Gian
Primo Quagliano, direttore Centro studi Promotor.

Mercoledì 10 dicembre alle ore 10, in Sala Italia (Palazzo dei Congressi), è in programma l’incontro con gli studenti dell’Emilia-Romagna sul tema
«L’educazione alla sicurezza stradale: il protagonismo dei giovani». Interverranno Emanuela Bergamini Vezzali, presidente dell’Osservatorio, Giada Michetti,
ad Promotor International, Stefano Versari, vice direttore Ufficio scolastico regionale. Modera il giornalista Emanuele Righi.

Giovedì 11 dicembre alle ore 10, la Sala Notturno (Centro Servizi blocco D) ospita la tavola rotonda «Segnaletica e sicurezza stradale: un obiettivo da raggiungere»,
con Alfredo Peri, assessore regionale alla Mobilità e Trasporti; Emanuela Bergamini Vezzali, presidente dell’Osservatorio, Giada Michetti, ad Promotor International, e Gian Primo
Quagliano, direttore Centro studi Promotor.

L’intrattenimento

Oltre agli incontri istituzionali, l’Osservatorio organizza nel proprio stand momenti di intrattenimento con musica, giochi e prove di abilità che hanno come tema
l’educazione stradale e la sicurezza. Sono iniziative capaci di coinvolgere e divertire i ragazzi, modi diversi per scoprire e verificare il proprio livello di conoscenza
delle regole e dei comportamenti da tenere sulle strade. Ospiti fissi dell’Osservatorio sono Radio Italia anni 60 e Punto Radio che animeranno lo stand trasmettendo, in diretta, i
colloqui con i giovani e le interviste agli ospiti in visita. Infine, anche quest’anno saranno distribuiti quotidianamente materiale informativo dell’Osservatorio e
simpatici gadget.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento