Bertolucci: 'Impegnati a sostegno del distretto cartario toscano'

Firenze – «Il distretto lucchese della carta è un distretto che funziona, che ha numeri importanti nell’economia toscana, che è stato capace di tenere e penetrare
nuovi mercati grazie alla capacità di innovare degli imprenditori e alla competenza professionale delle lavoratrici e dei lavoratori; il governo regionale è impegnato
nell’accompagnare l’ulteriore sviluppo del distretto offrendo risorse utili ad una nuova configurazione del modello competitivo.

Un modello fondato su un elevato tasso di innovazione tecnologica in aree chiave come la ricerca, la progettazione, la gestione delle risorse umane, ambientali, materiali e finanziarie,
promozione e marketing, cura e assistenza del cliente, logistica.» Con queste parole l’assessore regionale al bilancio Giuseppe Bertolucci è intervenuto oggi a Lucca
all’inaugurazione della 14a edizione della Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria. «In particolare utilizzeremo a sostegno del settore cartario parte delle risorse del Prse, che
ammontano a 724 milioni di euro. Cercheremo di compiere un’adeguata azione congiunta dei vari livelli di governo – locale, regionale e nazionale – capace di affrontare i problemi che riguardano
i diversi settori produttivi. Ed è proprio nel settore cartario che l’istituto della governance cooperativa trova più ampia giustificazione, essendo il territorio di riferimento
esteso per un’area di 750 chilometri quadrati, con 12 Comuni interessati e una molteplicità di temi coinvolti: materie prime e smaltimento dei rifiuti, energia, trasporti, sicurezza e
salute, insediamenti industriali e impianti di depurazione, formazione e innovazione.»

La Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria, con questa 14° edizione, torna nella sua sede naturale, nel capoluogo del distretto cartario, all’interno del nuovo Centro Espositivo
“Lucca Polo Fiere e Tecnologia”. Il distretto cartario della Piana di Lucca, il più importante distretto cartario d’Italia e uno dei maggiori a livello europeo, è un distretto
industriale di prim’ordine e tecnologicamente all’avanguardia. Produce oltre due milioni di tonnellate di carta, pari al 22% della produzione nazionale; occupa, nelle 170 aziende del comparto,
oltre 6.000 addetti diretti e realizza un fatturato annuo pari ad oltre 2 miliardi e mezzo di euro, di cui il 26% destinato all’esportazione.

Cristiano Lucchi

Leggi Anche
Scrivi un commento