Auto d'epoca: ventesima edizione della «Coppa della Perugina»

Perugia – Non si è ancora spenta l’eco della «Coppa della Perugina» per le auto storiche, svoltasi la settimana scorsa in Umbria, che già è tempo della
classicissima «Millemiglia», ma il lustro della manifestazione bresciana non fa per nulla ombra agli organizzatori dell’appuntamento perugino, della cui ventesima edizione tracciano
un bilancio più che lusinghiero.

«Rispetto agli anni scorsi – hanno commentato il presidente e il vicepresidente del «Camep» (Club Auto e Moto d’Epoca Perugino) Leonardo Vicarelli e Piero Toraldo – si
è trattato di una manifestazione più tecnica, visto anche il suo inserimento nel circuito dei ‘Supertrofei’ dell’Automobilismo Storico Italiano: ciò ha comportato la
partecipazione alle prove cronometrate dei migliori specialisti del circuito, che hanno contribuito non poco, come si prevedeva, ad elevare il tasso tecnico della coppa. Se guardiamo le
classifiche, vediamo che i primi 5 classificati delle prove speciali per le auto post-1945 sono i migliori regolaristi italiani.

Ciò non toglie – sottolineano Vicarelli e Toraldo – che il carattere storico e ‘affettivo’ della manifestazione sia rimasto intatto, esaltato poi quest’anno dalla partecipazione, durante
l’evento conclusivo in Corso Vannucci, degli sbandieratori in costume, che hanno accresciuto il tono di festa legato alle nostre radici umbre. E particolarmente apprezzato – aggiungono –
è stato il contesto in cui si è svolta la serata di gala, in quel capolavoro cinquecentesco che è la ‘Villa del Cardinale’ alle porte di Perugia, che il lavoro della
Soprintendenza sta facendo tornare agli antichi splendori, e della quale l’utilizzo da parte della ‘Coppa della Perugina’ ha fatto intravvedere le grandi possibilità di
accoglienza».

Queste le classifiche definitive delle prove speciali della «Coppa della Perugina/Coppa dell’Umbria».
Auto storiche post 1945 (90 partecipanti): 1) Giovanni Noceri – Nicola Bianco (356 Speedstar) 2) Giuliano Canè – Lucia Galliani (Lancia Aprilia); 3) Bruno Perno – Daniele Cerrato (911
T); 4) Massimo Raimondi – Sabrina Baroli (356 Roadster); 5) Gianmaria Aghem (Lancia Fulvia HF 1600). (Il primo equipaggio umbro si è classificato in settima posizione: a Piero De Angelis
e Adelaide Spapperi su «Miniminor» è andata per questo la speciale coppa d’argento, messa in palio dal presidente dell’Aci di Perugia Ruggero Campi.
Auto storiche ante 1945 (27 partecipanti): 1) Silvio Dottorini (Fiat «0», 1914); 2) Marina Solinas Vicarelli (Salmson Val 5, 1925); 3) Alvaro Cerini (Ford «A», 1927); 4)
Giovanni Noli (Derby); 5) Antonio Fioravanti (Fiat «509 Torpedo»).

Leggi Anche
Scrivi un commento