Arriva a Milano INI, l’eccellenza della cucina italiana

Arriva a Milano INI, l’eccellenza della cucina italiana

Un progetto lungo tre anni che l’emergenza sanitaria non ha fermato: apre oggi a Milano il primo flagship store di INI. Un marchio che è anche il nome di un nuovo concetto e formato di degustazione di cibo di alta qualità, frutto della collaborazione dei due teorici del food design italiano, Paolo Barichella e Mauro Olivieri, con gli imprenditori Federico, Andrea e Nicola Crespi. E se la vera propria festa d’inaugurazione dell’elegante negozio in Via Palermo 14 è solo rimandata, il servizio di asporto e delivery è già attivo dal 3 giugno.

INI, l’eccellenza dell’alta cucina in un boccone

Una morbida e deliziosa crema custodita in una fragrante cialda che ne preserva ed esalta il gusto: in un boccone di 2,5 cm di lato, gli INI concentrano l’intensità e la persistenza propria di un piatto di alta cucina. Questi finger food “evoluti” nascono dell’incontro di scienza, design, ricerca culinaria e, soprattutto, sperimentazione dietro ai fornelli per trovare il giusto equilibrio di sapori e consistenza. Obiettivo: assicurare un’esperienza di degustazione piacevole e un elevato senso di appagamento e di leggerezza.

Un finger food adatto a tutti i contesti di consumo e convivialità

L’idea degli INI nasce dall’analisi del recente trend che vede fondersi il momento dell’aperitivo con quello della cena. Gli INI si inseriscono in questo nuovo contesto, dove ci si allontana dalla tavola a favore di un’esperienza convivialità diffusa e informale che favorisce le relazioni. Una soluzione per gustare cibo eccellente, pensata fin da subito in un formato per l’asporto e il delivery, che si declina anche ad altre occasioni come un pranzo tra amici o un incontro di lavoro, durante le quali condivisione e networking sono cruciali, e si adatta velocemente a nuovi scenari come quello che gli italiani hanno sperimentato negli ultimi mesi.

Un progetto in cui si incontrano food design e sperimentazione in cucina

Frutto di tre anni di lavoro e infiniti assaggi, le 30 ricette del menu INI spaziano dalla delicatezza del pesce e delle verdure fresche al gusto deciso delle carni selezionate e dei formaggi italiani, fino ad arrivare alle golose creme dolci. Non meno tempo è stato dedicato alla progettazione della cialda che rende gli INI un esempio da manuale di food design, firmato proprio da chi ha portato questa disciplina in Italia. Paolo Barichella, mente empirica, ha definito dimensione e volumetria delle cialde sulla base dei principi dell’antropometria del cibo; Mauro Olivieri, anima estetica, ha interpretato i numeri in chiave creativa e, ispirandosi all’arte musiva e seguendo le regole dell’ergonometria, ha disegnato la “tessera INI”.

Un formato pensato per l’asporto e il delivery

Il formato degli INI è stato concepito per l’asporto e la consegna a domicilio per gli ordini fatti sia dal sito inifood.it sia tramite Glovo. Il flagship store di Milano, che si trova a pochi passi da Corso Garibaldi, è stato progettato come una elegante boutique dove ogni dettaglio si ispira al disegno della tessera INI.

Leggi Anche
Scrivi un commento