Alitalia, l'ultima parola a piloti e assistenti di volo

“Confidiamo che entro le 20 arrivi anche il consenso di piloti e assistenti di volo”.

E’ ottimista il ministro dell’Economia Scajola dopo il sì dei sindacati confederali e di Ugl all’accordo con Cai.

Il ministro ha ricordato che la scelta del partner straniero prevista dagli accordi sarà fatta dalla Cai. 

Il ministro del Welfare Sacconi dal canto suo ha precisato che non c’è stato nessun passo indietro da parte della Cai e l’accordo non è stato modificato, ma si tratta solo
di integrazioni.

Il ministro ha spiegato che ci sarà discontinuità con la vecchia società, chi non verra’ assunto dall’Alitalia o dalle societa’ collegate avra’ una robusta
integrazione del reddito con la cassa integrazione.

A fornire i dati della situazione è stato il segretario della Uil Angeletti che ha spiegato che la nuova Alitalia nata dalla fusione con Air one avra’ in forza 12.500 dipendenti:
3.250 lavoratori dell’azienda in liquidazione usufruiranno della cassa integrazione straordinaria.

Intanto Fantozzi ha annunciato che l’offerta di acqusto della Cai è stata prorogata fino al 15 ottobre, termine oltre il quale nascerà la nuova Alitalia.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento