Al via le iscrizioni per la Caccia ai Tesori Arancioni del Touring Club Italiano in programma il 2 ottobre

Al via le iscrizioni per la Caccia ai Tesori Arancioni del Touring Club Italiano in programma il 2 ottobre

Sono aperte le iscrizioni per la Caccia ai Tesori Arancioni del Touring Club Italianola più grande caccia al tesoro in contemporanea mai vista in Italia, in programma domenica 2 ottobre in 100 Comuni Bandiera Arancione, che nell’edizione 2021 ha contato oltre 15.000 partecipanti.

 

L’evento è aperto a tutti, fino a esaurimento posti. Per partecipare basta scegliere il borgo e iscriversi con la propria squadra sul sito tesori.bandierearancioni.it.

La Caccia ai Tesori Arancioni rappresenta un modo divertente per conoscere storie, persone, monumenti e curiosità custodite nei luoghi meno noti del nostro Paese, quelle piccole eccellenze dell’entroterra certificate con la Bandiera Arancione.

Attraverso un percorso in 6 tappe i partecipanti potranno scoprire la più profonda e autentica identità della comunità e del suo territorio. Non solo luoghi: i tesori da scovare saranno personaggi del passato, mestieri antichi, tradizioni e sapori delle tipicità enogastronomiche, in un viaggio ispirato dai valori che da sempre contraddistinguono il Touring Club Italiano: riscoprire e valorizzare un’Italia nascosta intrisa di un patrimonio inestimabile da tutelare, promuovere e del quale prendersi cura.

100 i Comuni coinvolti in tutta Italia, 1000 i tesori da scoprire: arti e mestieri antichi, sapori di una volta, tradizioni secolari e molto altro. A Usseglio, in provincia di Torino, la caccia è dedicata ai lavori di ieri e di oggi, a Borgo Valbelluna (BL) e a Valsinni (MT) ogni tappa prevede assaggi e degustazioni di prodotti tipici – nel piccolo borgo della Basilicata, ad esempio, si potrà assaggiare la Pera Signora, presidio slow food.

A Dozza, suggestivo borgo in provincia di Bologna, storie e curiosità saranno svelate e animate da alcuni abitanti, posizionati in prossimità dei tesori. Programma tutto naturale a Revello (CN), con attività dedicate ai fiori, ai frutti, alle verdure tipiche e ai funghi commestibili, con spiegazioni sulla flora autoctona.

Caccia al tesoro d’antan, infine, per alcuni Comuni, come Alberona (FG), Sant’Agata de’ Goti (BN), Soave (VR), Monterubbiano (FM) e Barberino Tavarnelle (FI) che prevedono la presenza di figuranti in costumi d’epoca che raccontano il territorio.

Leggi Anche
Scrivi un commento