AGIVI ambasciatore del vino italiano a Tokyo

Sono stati i Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani a rappresentare il meglio dell’enologia del nostro Paese a Tokyo, in occasione della cena di gala organizzata dalla Camera di Commercio
Italiana a Tokyo, i vini di una rappresentanza di soci hanno quindi svolto un ruolo da protagonista, grazie ad una carta dei vini a loro dedicata e alla proiezione durante la serata di un video
dedicato ai soci Agivi ma anche e soprattutto alla nostra enologia grazie a immagini di vigneti, cantine, paesaggi tutti italiani. L’evento ha visto il noto volto Rai Adua Villa nel ruolo di
sommelier consultant.

Con questa iniziativa Agivi inaugura un nuovo percorso di promozione internazionale del vino italiano.

Essere scelti per rappresentare il nostro Paese in Giappone è stato per noi un onore. ” Spiega il Presidente Enrico Drei Donà “Dopo questa positiva esperienza stiamo
già pensando a nuove azioni per diffondere la cultura del vino in Giappone. Obiettivo per il futuro sarà offrire ai soci un vero e proprio servizio per chi fra loro vuole
avvicinarsi ai mercati esteri emergenti. A febbraio a Roma la prima iniziativa sarà una giornata di studio sui mercati dei Paesi dell’Est Europa, di sicuro interesse per tutti i
produttori italiani ma ancora poco conosciuti. Grazie all’intervento di esperti, importatori e consulenti Agivi offrirà ai soci gli strumenti per capire questo paese e proporsi sul
mercato
.”

Agivi riunisce oggi 130 soci che rappresentano il meglio della nostra enologia in tutta Italia. L’associazione, che all’inizio di dicembre ha rieletto alla Presidenza Enrico Drei Donà de
la Tenuta la Palazza e nominato vicepresidenti Carlotta Pasqua (Cantine Pasqua) e Sebastiano de Corato (Az. Vinicola Rivera), si è distinta in questi anni per le proprie iniziative. Fra
queste ricordiamo il Wine Bar del Bere Giovane, evento itinerante dedicato alla diffusione del bere consapevole, e il Forum, ogni anno dedicato ad un tema di attualità.

Chi è Agivi: Agivi nasce nel 1989 dalla volontà di un gruppo di giovani imprenditori, già appartenenti all’Unione Italiana Vini e alla Confederazione della Vite e
del Vino, di unirsi per accrescere i valori, l’intesa e lo spirito di coesione fra le aziende del settore.

Nata dalla volontà di pochi associati, Agivi riunisce oggi oltre 130 giovani imprenditori in rappresentanza delle migliori aziende italiane, dall’Alto Adige alla Sicilia, divenendo
quindi strumento per fare sistema e promuovere la qualità della produzione italiana.

Leggi Anche
Scrivi un commento