A Venezia, tutto il gusto del mare

A Venezia, tutto il gusto del mare

Tra timone e fornelli

Essere lupi di mare non basta. Alla S.Pellegrino Cooking Cup bisogna anche sapere cucinare, anzi è necessario avere doti da chef. Gli equipaggi iscritti alla regata annoverano tra i loro
ranghi vip e cuochi professionisti ma anche velisti puri e maghi del fornello impegnati nell’esecuzione di una ricetta sotto coperta, con tutte le difficoltà che comporta cucinare fra
virate e strambate.

La competizione avrà il suo cannone d’inizio alle 12.30 di sabato 27 giugno.

Alla boa di partenza di questa insolita regata, giunta alla 9° edizione, è prevista la partecipazione di almeno cinquanta  equipaggi con imbarcazioni di lunghezza compresa tra 6
e 20 metri.

Lungo le 12 miglia di un percorso che avrà come orizzonte piazza San Marco, i partecipanti si daranno battaglia al timone e ai fornelli. Il Trofeo Challenger S.Pellegrino Cooking Cup,
verrà assegnato all’equipaggio che, nel miglior tempo di regata, avrà cucinato il piatto più goloso.

Un programma intenso: si inizia con la spesa all’antico mercato del pesce di Venezia

Come tutte le grandi regate, anche la S.Pellegrino Cooking Cup hai i suoi rituali. Il primo appuntamento, sabato 27 giugno, è di buon ora, alle sette del mattino. Gli chef si troveranno
all’antico mercato del pesce, della frutta e della verdura, a due passi dal ponte di Rialto, per la spesa che rifornirà la cambusa prima di mollare gli ormeggi.   

La giuria gastronomica: un team goloso composto da chef e sommelier di fama internazionale

Come vuole l’originale formula della S.Pellegrino Cooking Cup – organizzata in collaborazione con la Compagnia della Vela, storico Yacht Club veneziano – gli equipaggi saranno tenuti a
dimostrare la loro abilità tanto nel manovrare il timone e nell’andare di bolina quanto ai fornelli, sotto coperta. Le giurie saranno due: una commissione gastronomica e una
tecnico-sportiva. La prima composta da chef di fama internazionale, valuterà i piatti preparati e assegnerà un punteggio che verrà sommato al risultato assegnato dalla
commissione sportiva.

La giuria gastronomica sarà composta quest’anno da Andrea Sinigaglia Executive Manager della Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA a Colorno, Luke Dale-Roberts Executive
Chef e patron del ristorante La Colombe a Constantia – South Africa; Melanie Gowers, vincitrice dell’edizione 2008 della S.Pellegrino Cooking Cup e Chef all’Adelaide Convention Centre ad
Adelaide – Australia. In giuria anche 4 chef premiati con due stelle Michelin: Andrea Berton, Chef al ristorante Trussardi alla Scala di Milano; Giovanni D’Amato Chef patron del ristorante Il
Rigoletto a Reggiolo, Reggio Emilia; Gennaro Esposito Chef patron del ristorante La Torredel Saracino a Vico Equense e Karl Obauer Chef patron del ristorante Namesake a Werfen, Austria.

Curiosità: la giuria imbarcata sullo storico burchio della famiglia Missoni  

Di grande suggestione la location che ospiterà il lavoro dei giurati: si tratta di Timoteo, un burchio da trasporto lungo trenta metri, risalente al 1920.
L’imbarcazione, dallo scafo nero e lo stemma della Repubblica di Zara, da anni appartiene alla famiglia Missoni. Sarà lo stilista Vittorio Missoni, di cui è ben nota la
passione per il mare, a fare gli onori di casa oltre che a partecipare al lavoro della giuria.

Young chef of the year 2009

In occasione della nona edizione della regata, S.Pellegrino istituisce il premio “Young Chef of the Year 2009” che sarà conteso tra 10 giovani chef emergenti e selezionati in altrettanti
Paesi : Australia, Belgio, Emirati Arabi Uniti, Germania, Gran Bretagna, Italia, Russia, Sud Africa, Singapore e Svizzera.

Ogni mercato ha personalizzato le modalità di selezione, declinandole a seconda degli eventi sul territorio: così, ad esempio, il rappresentante australiano è anche il
vincitore del programma televisivo “Appetite for Excellence”, mentre il suo corrispettivo russo si è aggiudicato il prestigioso concorso Bocuse d’Or.

La bandiera italiana sarà difesa dallo chef Luigi Taglienti ai fornelli del ristorante “Delle Antiche Contrade” di Cuneo. La nona edizione della S.Pellegrino Cooking Cup vede così
confermata la sua dimensione internazionale in accordo con la vocazione di un brand riconosciuto in tutto il mondo come simbolo del migliore gusto e stile italiano.

Informazioni per partecipare alla regata: Compagnia della Vela – Venezia, Tel. 041 5200884

Leggi Anche
Scrivi un commento