1000 brindisi fra arte, vino e solidarietà

1000 brindisi fra arte, vino e solidarietà

Record assoluto di presenze domenica 27 maggio nella splendida tenuta S. Cristina di Peschiera del Garda dove Carla e i figli Alberto e Nadia Zenato hanno accolto amici ed appassionati nel
ventesimo compleanno di “Cantine Aperte”.  
Stappate in continuazione le bottiglie della ricca produzione Zenato, tra Lugana Doc Sergio Zenato, Lugana Brut Metodo Classico, Amarone della Valpolicella doc
Classico, Cresasso Corvina Veronese,  Ripassa Valpolicella Doc Superiore, ed anche Lugana e Rosso Sansonina, le due etichette “al femminile” create da Carla e Nadia
Zenato.  Oltre 1000 visitatori hanno abbinato alle degustazioni le specialità culinarie della zona, immersi nei vigneti della tenuta, invitati a scoprire i luoghi in cui nasce il
vino, coinvolti in numerose attività in programma, finalizzate alla realizzazione di un sogno: raccogliere fondi per le missioni in Guinea Bissau di Fra Michael, partito 6 anni fa per
l’Africa per assistere i bambini più poveri e provvedere alla loro salute, come presupposto di qualsiasi progresso.  
“La passione e determinazione di Fra Michael – sottolinea Nadia Zenato – ha contagiato la nostra famiglia e tutta l’azienda. Da anni lo sosteniamo attraverso piccole e grandi azioni quotidiane e
anche la giornata di Cantine Aperte l’abbiamo dedicata alla raccolta di fondi per la costruzione dell’ospedale di Comura. Siamo fieri di avere oggi consegnato un assegno di 5.000 euro a Marco
Zanini, presidente dell’onlus Spirit in Dance che sostiene Fra Michael, derivato dalla vendita della maestosa Cuvée da 18 litri Ripassa Valpolicella Doc Superiore Zenato e
raccolti altri fondi grazie alle opere esposte da “12 artisti per un sogno”, ai gioielli di Nadìa Pensieri e al piccolo contributo richiesto ai nostri visitatori per accedere
alle degustazioni, interamente devoluto al progetto”.
 
CANTINE APERTE DA ZENATO – LE INIZIATIVE
“12 artisti per un sogno”, esposizione curata da SBLU_spazioalbello(*) di Milano, ha coinvolto gli artisti: Lucio Barbuio, Simonetta Chierici, Chiò, Anastasia Colombo, Lucia Covi,
Simonetta Ferrante, Grazia Gabbini, Nevia Gregorovich, Lorenzo Pietrogrande, Raffaele Romano, Susanna Vallebona, Armanda Verdirame. Con le performances di Lucio Barbuio e Grazia
Gabbini. www.sblu.it   L’Installazione video-fotografica ”Book as Body”, un flusso continuo di segni, suoni e parole che raccontano il corpo mutevole del desiderio, il corpo che
si fa parola, la parola che si fa corpo. Opera di: Marco Ambrosi – fotografie, Monica Dengo – calligrafie, Daniela Rosi – testo letterario, Thea Griminelli – voce narrante, Luca Richelli – sound
design.   Nadìa Pensieri, la collezione di gioielli ispirati al mondo del vino che ha come comune denominatore l’utilizzo, e spesso anche il riciclo, di sughero, tappi, fili di
ferro e legno, spesso accostati ai simboli del mondo del vino e ad elementi  grafici identificativi come la “S” monogramma del logo Sansonina, creata da Nadia Zenato.
www.nadiapensieri.it  
Le creazioni di Soup Studio: i calici “In Vino Veritas” con un refill di inchiostro rosso custodito all’interno dello stelo per appuntare un pensiero sul vino, il “Post-Itable”, con il piano
costituito da un blocco di fogli su cui appuntare le proprie riflessioni,  e “Uain”, calici da vino a stelo lungo, pensati per gli aperitivi all’aperto quando non si ha un piano su cui
poggiare il bicchiere.
www.soupstudio.eu  
   
L’azienda vitivinicola Zenato è nata nel 1960 per opera di Sergio Zenato nel cuore della Lugana a Peschiera del Garda e si è poi ampliata poi  in Valpolicella a
Sant’Ambrogio del Garda. Oggi l’azienda, con i suoi 75 ettari che ospitano i vitigni di Trebbiano di Lugana, Corvina, Rondinella e Oseleta, prosegue grazie alla moglie Carla e a i figli Alberto e
Nadia, che hanno consolidato e ampliato il progetto iniziato da Sergio Zenato. www.zenato.it

 

Leggi Anche
Scrivi un commento