10.000 ettari di nuovi boschi

La Regione Lombardia ha approvato il terzo bando per la «realizzazione di 10 mila ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali».

La legge forestale regionale prevede che la Regione Lombardia, con le Province e le Comunità Montane, nonché con il coinvolgimento degli imprenditori agricoli,
promuova la realizzazione, entro cinque anni dall’approvazione della stessa legge, di 10 mila ettari di nuovi boschi.

«L’obiettivo di questa iniziativa – afferma l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Luigi Pisoni – è quello di trasformare vaste aree del territorio regionale in
un nuovo sistema agroforestale multifunzionale, che possa quindi svolgere contemporaneamente funzioni ambientali, paesistiche, produttive, ecosistemiche, di fruibilità collettiva,
energetiche, culturali e occupazionali. Pertanto si intende realizzare una pluralità di interventi forestali diversificati».

La Regione ha stanziato oltre 9 milioni di euro per il triennio 2008-2010. I criteri per l’accesso alla graduatoria sono gli stessi dello scorso bando che prevedeva interventi da realizzarsi su
terreni immediatamente disponibili e cantierabili di proprietà pubblica o anche privata, che dovranno però essere messi a disposizione dell’ente pubblico attraverso la
sottoscrizione di un’apposita convenzione.

La superficie minima dovrà essere di 5 ettari e la disponibilità al cofinanziamento minimo del 25%.

«Ancora una volta – sottolinea Pisoni – la stretta collaborazione tra enti locali, agricoltori e Provincia, permetterà oltre al raggiungimento degli obiettivi
prefissati, di migliorare la qualità della vita, la bellezza del paesaggio e le caratteristiche dell’ambiente, con il risultato di mettere a disposizione di ogni lombardo 10 metri
quadrati di verde in più».

Nei precedenti due stralci in Provincia di Bergamo sono stati finanziati tre progetti per un totale di 989.344 euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento