Veneto: Le cantine sociali venete unite nella produzione vinicola

Veneto: Le cantine sociali venete unite nella produzione vinicola

Padova – L’unione fa la forza, vale anche per le cantine sociali vitivinicole: solo in Veneto se ne contano 39 e lavorano annualmente quasi 6 milioni di quintali di uva, prodotti in circa
40.000 ettari (il 56% dell’intera superficie vitata regionale) e conferiti complessivamente da più di 26.000 soci.  

Dai dati analizzati dagli esperti di Veneto Agricoltura, relativi al fenomeno delle aggregazioni del settore vitivinicolo, emerge una progressiva concentrazione degli impianti produttivi e delle
strutture di commercializzazione, in risposta alle nuove dinamiche del mercato che impongono di recuperare i segmenti più a valle della filiera e di attuare adeguate economie di
scala.

Sono sette le cantine sociali con una produzione superiore a 20 milioni di euro e rappresentano il 47% del valore della produzione di tutte le cantine cooperative del Veneto, di cui una, la
Cantina di Soave, supera i 70 milioni di euro; inoltre, 17 cantine su 39 hanno una dimensione superiore ai 10 milioni di euro in termini di valore della produzione. 

Numeri che testimoniano quanto i produttori credano nelle potenzialità dell’aggregazione, formula che, attraverso unioni di tipo cooperativo,  “joint venture” o consortile, permette
di accedere con maggiori mezzi ai nuovi mercati, ampliare la gamma prodotti e il portafoglio clienti, migliorando anche l’efficienza produttiva e la logistica.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento