Varese, Zanello presenta «oltre il palcoscenico»

Con spettacoli teatrali, musica, performance di vario genere e cinema di alta qualità, «Oltre il Palcoscenico» – iniziativa finora unica nel Paese sia per dimensioni sia per
numero di Province e Comuni coinvolti – sbarca a Varese e nel suo territorio.

La kermesse – che è stata presentata oggi presso Villa Recalcati dall’assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia, Massimo Zanello, insieme
all’assessore della Provincia, Claudia Colombo – andrà «in scena» in teatri, piazze, musei, cinema e siti archeologici. La manifestazione coinvolge anche le province di
Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Pavia e Sondrio, interessando sia i Comuni capoluogo sia quelli più piccoli.
«Il Varesotto – ha detto Massimo Zanello – attraverso i percorsi di prosa, musica, arti performative, danza e cinema che animeranno le piazze e i luoghi di tantissimi comuni, dal
più piccolo fino al capoluogo, cambierà volto. Si va da Gallarate alla piccola Ganna, dal capoluogo fino a Bisuschio, al confine con la Svizzera o Gavirate, sulle sponde del lago
di Varese».
«Teatri e biblioteche – ha sottolineato Zanello – saranno al centro di un ricco programma di eventi, capace di attirare l’attenzione e la curiosità di molti grazie alla
professionalità e all’impegno degli organizzatori».
Filo conduttore della manifestazione, la valorizzazione del ricco patrimonio artistico lombardo, attraverso la fruizione di momenti di spettacolo che abbracciano tutti i campi della cultura
«per andare, come dice il titolo stesso – ha sottolineato Zanello – oltre le solite iniziative. E con un obiettivo molto chiaro: coinvolgere veramente tutti: famiglie, anziani, uomini e
donne di ogni età con spettacoli adatti ad ognuno dove i veri protagonisti saranno i giovani, chiamati in causa anche come ideatori e produttori di opere e di animazione».

LA MANIFESTAZIONE

IL PERCORSO – E’ un percorso in tutti i sensi quello proposto.
Un iter che si snoda sulle storiche strade del territorio lombardo. Artisti e pubblico sono invitati a ripercorrere quegli stessi itinerari di terra e d’acqua che per secoli hanno rappresentato
le vie di comunicazione e testimoniato l’appartenenza dei popoli all’Europa.
Sono la Via Francigena, percorsa da pellegrini, mercanti, soldati, artigiani e studiosi tra Canterbury e Gerusalemme. Il tratto lombardo attraversa oggi i territori di Pavia e di Lodi e si
snoda quasi interamente in Lomellina, fra risaie, canali, marcite e paesi che hanno conservato la propria identità e fisionomia e dove è ancora possibile ammirare castelli, ville
e cascine storiche.
La Via Carolingia, invece, ripercorre le tappe di uno dei viaggi che Carlo Magno fece in Italia e che in Lombardia attraversò i territori di Como, Erba, Lecco, Bergamo, Brescia e
Mantova.
Poi la Strada Regina, una delle principali vie commerciali europee dall’epoca romana sino al secolo scorso, che oggi unisce Como allo Spluga, attraverso la Valchiavenna, passando per borghi e
centri storici dei territori prealpini e alpini.
Da Como, passando da Lecco attraverso la Valle d’Intelvi, «Oltre

il Palcoscenico» ricollegherà la Brianza lecchese e il corso dell’Adda con i colli di Bergamo e la pianura bresciana fino a raggiungere il confine di Mantova. Dai grandi laghi
lombardi, affacciandosi sulle ville e i parchi secolari che ne impreziosiscono le sponde, «Oltre il Palcoscenico», attraverso l’Adda, l’Oglio e il Ticino, raggiungerà il Po,
con percorsi di musica e arte e navigazioni sulle vie d’acqua.

I NUMERI – Oltre 150 Comuni, 100 spettacoli già in calendario e altri in via di definizione, altrettanti teatri coinvolti, 50 momenti di «approfondimento» e di letture in
biblioteca già definiti, 35 compagnie teatrali e formazioni musicali che hanno già aderito al programma e altrettante quelle che proprio in questi giorni stanno ufficializzando la
loro adesione.

PROGRAMMA DETTAGLIATO PROVINCIA DI VARESE

CARDANO AL CAMPO (Cine Teatro-Auditorium, piazza Mazzini 12)
– 11 novembre, a cura del Pandemonium Teatro – Teatro Stabile d’Innovazione di Bergamo, «Fiammiferi», minimusical con canto dal vivo liberamente ispirato a «La piccola
fiammiferaia».
Ingresso: 3 euro.

BISUSCHIO (Teatro San Giorgio, Piazza della Repubblica 20/5)
– 15 novembre, ore 21, a cura della Filarmonica Clown «Amleto avvisato mezzo salvato». Ingresso libero.

GALLARATE (Teatro del Popolo, Via Palestro 5)
– 15 novembre, ore 21, a cura dell’Associazione Culturale Controscena «A’ noce». Ingresso libero.

VARESE (Cinema Teatro Nuovo, Viale Mille 39)
– 25 novembre, ore 21, a cura del Teatro Carcano di Milano «Mistero Buffo» di Dario Fo. Ingresso libero.

GAVIRATE (Chiostro di Voltorre, Piazza Chiostro 23)
– 2 dicembre, ore 17, a cura del Tanguedia Duo «Paesaggi americani». Ingresso libero.

GANNA (Badia Di Ganna)
– 9 dicembre, ore 17, Into the mistery Franco D’Andrea – piano solo. Ingresso libero.

VARESE (Villa Panza di Biumo Superiore)
– 12 dicembre, ore 21, a cura del Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea «Le Apocalissi». Ingresso libero

– PROGRAMMA FESTA DEL TEATRO RAGAZZI

GALLARATE

20 novembre

– Ore 10.00, Teatro Condominio «Vittorio Gassman», a cura della Compagnia Teatrale Instabile Quick, «I sogni di Elmer»
– Ore 14.00, Teatro Condominio «Vittorio Gassman», a cura del Teatro del Popolo Compagnia L’Allegra Brigata di Busto Arsizio, «Fanfurla» Burattini, di e con Elis
Ferracini
– Ore 16.00, Teatro Condominio «Vittorio Gassman», a cura del Teatro del Popolo, «Fantasie Animate»

21 novembre

– Ore 10.00, Teatro Condominio «Vittorio Gassman», a cura della Compagnia Walter Broggini, «Paolino e il Po»
– Ore 10.00, Teatro del Popolo, a cura degli Eccentrici Dadarò «Per la Strada».
– Ore 10.00, Spazio Scolastico da definire, a cura di Zone Teatro, «Storie della Nanna».
– Ore 14.00, Teatro del Popolo, a cura del Teatro dei Burattini di Varese, «Cartina».
– Ore 14.00, Spazio Laboratorio «Instabile Quick» di Via Volta, a cura della Compagnia Teatrale Progetto Zattera, «Il circo degli elementi».
– Ore 16.00, Teatro del Popolo, Laboratorio con Natale Panaro Fantasie Animate.

22 novembre

– Ore 10.00, Teatro Condominio «Vittorio Gassman», a cura della Compagnia Roggero-Rizzi-Scala «Sacco Vuoto Sacco Pieno». Testo, Musica, Scenografia, Burattini e
Pupazzi.
– Ore 10.00, Teatro del Popolo, a cura del Teatro Blu, «Romeo e Giulietta».
– Ore 14.00, Teatro del Popolo, a cura di Colibrì – Magazzini Teatrali, «Mondopiatto».
– Ore 16.00, Teatro del Popolo, Laboratorio con Natale Panaro, Fantasie Animate.

«Dunque – ha detto ancora Zanello – una grande occasione per far riscoprire le bellezze di Varese e dintorni anche agli stessi Varesini, a chi lì vive e lavora, ma soprattutto un
altro importante segnale dell’eccellenza che anche in questo settore abbiamo raggiunto. Un settore, quello della cultura, sempre più traino dell’economia, grazie alle connessioni che lo
legano al turismo, alle politiche sociali, al marketing e alla formazione».
«La Lombardia però – ha concluso l’assessore – pur avendo i numeri più significativi per quanto riguarda il pubblico, si sente discriminata dal governo nazionale. Basti
pensare che per la festa del cinema di Roma sono stati stanziati ben 15 milioni di euro, mentre solamente 20 sono stati quelli messi a disposizione di tutte le Regioni italiane per organizzare
eventi e manifestazioni della portata di ‘Oltre il Palcoscenico’».

Leggi Anche
Scrivi un commento