Treviso: Enzo Iacchetti sarà il testimonial del Record della salamella

Treviso: Enzo Iacchetti sarà il testimonial del Record della salamella

TrevisoEnzo Iacchetti ha detto sì al record della salamella più lunga del mondo che si svolgerà a Treviso nei giorni 10 e 11 ottobre 2009 (sulle mura
cittadine Porta SS Quaranta). La manifestazione da gara goliardica si è trasformata in un vero e proprio festival del made in Italy. Ciò grazie prima alla notizia che i 7000 metri
di salamella saranno preparati, da una trentina di macellai da tutta Italia capitanati dal trevigiano Bruno Bassetto, con sola carne di puro Gran Suino Padano Dop, poi dalla presenza di Grana
Padano Dop che si aggiunge ad una schiera di prodotti del territorio a marchio ed ora dall’adesione di uno dei volti più conosciuti della televisione nazionale e cioè quello del
conduttore di Striscia La Notizia, Enzo Iacchetti, che verrà affiancato dall’inviato antitruffe Moreno Morello.

“Volevamo inaugurare il record della salamella con un talk show che mettesse in risalto il made in Italy, ma che parlasse anche del rischio pirateria agroalimentare – spiega il macellaio
recordman Bruno Bassetto – Chi meglio del duo Iacchetti e Morello può garantirci una task force antitruffa. Il testimonial Enzo Iacchetti sarà a Treviso già sabato 10 ottobre
2009 per ricevere in serata, sotto gli stand del record, il Premio Grana Padano e la Salamella di cristallo. La mattina dell’11 ottobre, invece, sarà ospite assieme a Moreno Morello del
talk show presso l’aula magna del Liceo Canova a Treviso (ancora qualche giorno e si ufficializzeranno gli altri ospiti) e alle ore 16 parteciperà all’attesa conclamazione del
record.

Il record della salamella avrà quindi un corollario del tutto particolare con una ventina di stand dei Consorzi dei prodotti agroalimentari (vedi la squadra annunciata Da Bruno Bassetto) e
delle Pro Loco che aderiscono ai cartelli enogastronomici Primabera del prosecco Docg, Delizie d’autunno, Fiori d’Inverno e Germogli di Primavera. Poi l’annunciato talk show intitolato “Origine
italiana vs pirateria mondiale”. A patrocinare l’evento il Ministero alle politiche agricole, regione del Veneto, Provincia e Comune di Treviso, Ascom e Coldiretti di Treviso,
Unpli.        

Bassetto: “Ho una squadra da Champions”. Bruno Bassetto cala gli assi e presenta la squadra che darà vita ad un vero e proprio record del made in Italy: “Mi sento come un commissario
tecnico che ha convocato la propria nazionale con interpreti magistrali dei saperi e dei sapori del made in Italy. La cosa entusiasmante è che nessuno si è tirato indietro. Tutti
hanno risposto alla convocazione per il record della salamela più lunga del mondo. Ho davvero una squadra da Champions”.

Eccola allora la squadra che nei giorni 10 e 11 ottobre 2009 giocherà sulle mura, presso Bastioni San Marco. In porta vedremo il Consorzio Radicchio di Treviso Igp, il principe dei
prodotti trevigiani. La difesa sarà schierata con i due terzini fluidificanti e freschi come il Consorzio della Casatella Trevigiana Dop e il Morlacco del Grappa. L’insuperabile
coppia  centrale difensiva è costituita dalla presenza del Bastardo del Grappa e del Consorzio Gran Suino Padano Dop. Mediano tradizionalmente rabbioso e allo stesso tempo dai tratti
ammorbiditi  sarà la Confraternità del Raboso. A centrocampo anche la novità del Birrificio Trevigiano e la certezza di Alibert. Dietro le punte la spumeggiante fantasia
del Prosecco Doc di Astoria. In avanti la leggerezza delle foglie di Visnadello Figulì, invenzione puramente made in Treviso e la forza energica del Grana Padano. Nella rosa degli amici
del record della salamela ci sono anche la San Gabriel, il Salumificio Roncadese, Aprolav, Barbazza vivaio, l’associazione Cantine di Marca e tanti altri.

Dott Luca Pinzi
Zetagroup Srl


Leggi Anche
Scrivi un commento