Tre appuntamenti tra cucina e cultura nel piacentino

Tre appuntamenti tra cucina e cultura nel piacentino

Miglior modo per far sempre più conoscere la cultura e la cucina delle Bassa Piacentina non poteva essere proposto come quello messo in campo dall’organizzazione turistica piacentina. Si
tratta di tre appuntamenti tematici che cominceranno con il weekend del 30/31 ottobre per finire con quello del 13 novembre.

Per l’occasione sono stati revisionati due vecchi autobus d’epoca, a suo tempo in servizio tra Tirano e Saint Moritz, per fare assaporare a chi accoglierà l’invito il clima e il calore del
tempo che fu.

I temi gastronomici (differenti a seconda della data prescelta) vanno dalla castagna alla zucca, allo stracotto con polenta, al bollito, che rientra tra le tradizioni locali Pasti che verranno
consumati in una locanda storica di San Nazzaro, mentre le più famose aree delle opere di Verdi accoglieranno gli ospiti.

Punto forte di ciascun weekend sono la visita di Villa Verdi, a S. Agata di Villanova, (qui vennero composte il Rigoletto, il Trovatore e la Traviata), quelle di Busseto e di Roncole (entrambe
famosi luoghi verdiani) e la navigazione sul Po con la motonave Calpurnia per raggiungere l’Oasi Naturalistica de Pinedo. Per chi invece, della navigazione, sceglie il viaggio in autobus
d’epoca è prevista una sosta in una cascina dell’ottocento dove viene prodotta la marmellata di frutta secondo i canoni di una volta.

Sia la partenza che l’arrivo di ogni escursione è a San Nazzaro, nel comune di Monticelli d’Ongina, che dovrà essere raggiunta con mezzi propri.

Per lunedì 31 ottobre, dedicato a Halloween, il programma prevede una escursione notturna con la Calpurnia sul Po per raggiungere una caratteristica cascina dove si svolgeranno dei
giochi legati alla tradizione nordica con tanto di cena a base di prodotti locali e con… la zucca in primo piano. Una serata di spensieratezza dunque accompagnata dal piacevole gusto della
cucina locale.

Il programma dei restanti weekend si differenziano solo per il piatto forte.

Come dicevamo si tratta di una bella iniziativa che cade in un periodo particolare dell’anno -novembre- con le prime nebbie che si presentano sul nostro più grande fiume e con il giallo
delle foglie sugli alberi mentre il paesaggio sembra ovattato.

Per gli amanti della natura è un invito da non perdere.

Notizie: www.piacenzaturismi.net

Bruno Breschi

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento