Torreano Martignacco (Fiera Udine): L’aeroporto di Udine-Campoformido è ritornato civile nel 2008 dopo oltre 80 anni di storia militare

Torreano Martignacco (Fiera Udine): L’aeroporto di Udine-Campoformido è ritornato civile nel 2008 dopo oltre 80 anni di storia militare

Torreano Martignacco (Fiera Udine) – Si è parlato di innovazione e di futuro al quartiere fieristico udinese alla manifestazione Young – Future4You dove in questi giorni vengono
presentate le attività del Parco del Volo sull’aeroporto di Udine-Campoformido ritornato civile nel 2008 dopo oltre 80 anni di storia militare, e dove l’Aeroclub Far East – braccio
operativo aeronautico dell’Istituto Tecnico Industriale Arturo Malignani di Udine
– guida i visitatori fra i diversi velivoli esposti al padiglione 6, che testimoniano le diverse anime del Parco.

E il convegno tenutosi sulle sinergie che si possono realizzare per l’industria aeronautica in Friuli Venezia Giulia – con la partecipazione, fra numerose qualificate personalità del
settore, dei rappresentanti di due aziende di primissimo piano del gruppo Finmeccanica presenti sul nostro territorio, e con gli interventi del presidente del Consiglio regionale Edouard Ballaman
e dell’assessore alla istruzione e formazione Roberto Molinaro – ha posto in evidenza le potenzialità di una industria come quella aeronautica in cui l’Italia è leader e che da
sempre è il maggiore  fornitore  di innovazione tecnologica e industriale con ricadute che vanno a beneficio di tutti gli altri settori.

Potenzialità che riguardano anche la formazione con grandi opportunità per i giovani.
A confermarlo la combinazione virtuosa di alcuni dati, come quello che vede il Malignani primo istituto aeronautico in Italia, partner principale del progetto Parco del Volo e sottoscrittore di
un accordo di collaborazione con le due aziende del gruppo Finmeccanica presenti nel territorio per la formazione dei tecnici di manutenzione  aeronautica con certificazione europea e con
organizzazione delle attività di formazione presso le strutture del Parco del volo.

L’appello rivolto alle istituzioni, fra le quali la Regione, proprietaria dell’area del Parco del Volo, è stato per un supporto all’attività del Parco, ma anche, da parte del
Malignani, per un sostegno che lo aiuti a conseguire l’importante obiettivo di diventare Istituto Tecnico Superiore per la robotica e l’automazione avanzata in aeronautica.

Per il presidente del Consiglio Ballaman, “è di grande importanza coniugare due realtà come Finmeccanica, industria ad alto valore aggiunto, e Malignani, scuola di alta
qualità formativa, per fare del Friuli Venezia Giulia il quarto polo aeronautico in Italia. Volontà e impegno della Regione sono rivolti alla crescita e allo sviluppo del territorio
anche offrendo opportunità a giovani formati ad alto livello, usufruendo della loro professionalità, evitando il loro esodo lavorativo”.

“Per realizzare un sogno – ha concluso Ballaman rivolgendosi in particolare ai giovani studenti, incoraggiandoli a impegnarsi sulla strada dell’innovazione e della formazione in quanto patrimonio
sociale – occorrono risorse economiche, saperi e persone, ma anche cuore e passione: il simbolo del Friuli Venezia Giulia è un’aquila e voi – ha affermato – sarete le nostre ali di
domani”.

Della necessità di rilanciare l’innovazione tecnica per rispondere alla richiesta del mercato in un tempo di cambiamento della scuola italiana ha poi parlato l’assessore Molinaro che ha
sottolineato come nel Parco del Volo si incrocino storia, formazione e futuro.

Leggi Anche
Scrivi un commento