Stop alla paura del dentista: l’Mp3 cancella il rumore del trapano

Stop alla paura del dentista: l’Mp3 cancella il rumore del trapano

Un sibilo minaccioso, una vibrazione continua accompagnata dallo stridio del metallo contro l’osso. Per molti, la paura ed il fastidio delle visite dal dentista sono legati al suo trapano.
Perciò, un sistema in grado di eliminarne il suono renderebbe le operazioni più gestibili per il medico e meno fastidiose per il paziente.

Lo sostiene una ricerca del King’s College, della Brunel University e della London South Bank University, diretta dal professor Brian Millar e descritta dal sito Web della BBC.

Millar e colleghi hanno inventato una sorta di cuffie intelligenti. Fondamento del loro sistema è il processore digitale di segnali: un chip che analizza il rumore del trapano e lo
“assorbe” tramite microfono. Successivamente, il chip produce un’onda sonora contraria: il paziente che indossa le cuffie diventa così incapace di percepire il rumore della trapanatura,
ma può ascoltare musica o la voce dell’equipe medica.

Messe alla prova, le cuffie intelligenti si sono dimostrate in grado di adattarsi a diverse situazioni, modificando la loro resistenza in base ad ampiezza e frequenza delle onde sonore da
catturare.

In più, spiega il professore, il sistema è semplice da usare e poco costoso. Per Millar, “Il bello di questo gadget è che costerà poco ai dentisti e che ogni
paziente in possesso di un lettore Mp3 potrà beneficiarne, senza costi aggiuntivi”. Basterà sostituire le cuffie normali con la versione creata dagli scienziati britannici ed
addio vibrazioni fastidiose.

L’unico grande problema attuale è di natura finanziaria: i ricercatori non hanno ancora trovato i fondi per la diffusione commerciale del sistema.

FONTE: Dominic Hughes, “Device ‘cancels out the sound of the dentist’s drill'”, BBC News, 10/01/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento