Soppresso il comitato regionale piemontese per le opere pubbliche

Torino – E’ stato approvato nella seduta odierna del Consiglio regionale il disegno di legge di soppressione del Comitato regionale per le opere pubbliche (Crop), un organismo
che esprimeva pareri su opere e lavori pubblici attraverso le sezioni Infrastrutture e Opere edili.

«La legge – spiega l’assessore regionale alle Opere pubbliche, Bruna Sibille – si colloca nell’ambito del processo di semplificazione normativa ed amministrativa che la Regione
ha avviato fin dal 2005 ed intende assicurare una maggiore funzionalità ed efficienza dei servizi e delle procedure amministrative, con conseguente contenimento e razionalizzazione della
spesa pubblica

Il provvedimento taglia il Crop e demanda alla Giunta l’attribuzione delle attuali competenze dell’organismo a una struttura tecnica regionale, che verrà individuata con un successivo
provvedimento.

I progetti di opere e lavori pubblici di competenza regionale o finanziati dalla Regione e quelli di particolare interesse regionale saranno quindi sottoposti al parere della struttura tecnica
regionale individuata. Non occorrerà il parere sui progetti stralciati da progetti generali già esaminati favorevolmente, se l’ente interessato garantirà con apposito
provvedimento il rispetto dei requisiti tecnici dell’opera.
I progetti di sistemazione forestale saranno invece sottoposti al parere del Servizio della forestazione ed economia montana del territorio interessato.

Leggi Anche
Scrivi un commento