“Siciliamo”, rassegna organizzata dalla Camera di Commercio di Trapani

“Siciliamo”, rassegna organizzata dalla Camera di Commercio di Trapani

Presentata questa mattina, a bordo di un veliero, la terza edizione della rassegna “Siciliamo”, rassegna organizzata dalla Camera di Commercio di Trapani. L’imbarcazione è partita questa
mattina dal porto di Trapani. Nel corso della traversata il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Pace ha presentato alla stampa il programma delle manifestazioni di “Siciliamo”,
rassegna gastronomica tutta all’insegna dei prodotti tipici locali. Sono previsti cinque giorni con il meglio della cucina siciliana.

La rassegna si aprirà venerdì pomeriggio, alle ore 18, a Marsala, a Porta Garibaldi. Ma già da oggi e domani sono previste diverse iniziative. Una volta arrivati al porto
di Marsala è stato rievocato lo sbarco di Garibaldi, raffigurato simbolicamente da un figurante, con tanto di barba e abiti di epoca risorgimentale, che è sbarcato
dall’imbarcazione assieme al presidente Pace, con la bandiera d’Italia “salutato” dall’inno di Mameli.

A bordo dei caicco i componenti dell’equipaggio e diversi giornalisti, tutti vestiti rigorosamente di rosso a ricordo delle celebri giubbe. Simbolicamente il presidente Pace, una volta sbarcato
a Marsala, ha anche consegnato un giubbino rosso. Ad accogliere l’imbarcazione le autorità locali, militari, religiose, oltre a tantissimi bambini delle scuole marsalasi, che hanno fatto
sventolare il tricolore e intonato l’inno nazionale.

A fare da contorno all’evento anche un’anteprima degli aquiloni del Festival internazionale che si terrà a San Vito Lo Capo a fine mese. Il corteo si è quindi diretto verso il
costruendo monumento dei Mille, dove si è tenuta la cerimonia per la riapertura del cantiere.

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, nell’ambito di “Siciliamo” sono stati organizzati una serie di iniziative per accostare alla promozione del territorio e delle sue
tipicità anche momenti di riflessione sul significato dello sbarco dei Mille a Marsala e del Risorgimento italiano.

La festa a Marsala è dunque iniziata oggi.

Alle 19 a Porta Nuova si aprirà “Assaporando”, con degustazioni di prodotti tipici e vino della provincia. Il primo spettacolo è in programma per questa sera alle 21.30 al
complesso monumentale San Pietro, con il concerto della Fanfara del XII Battaglione dei Carabinieri di Sicilia.

Durante la cinque giorni del buon gusto, in programma da oggi fino a domenica 15 maggio, buyers provenienti da tutto il mondo ed aziende agroalimentari della provincia di Trapani si incontrano
per avviare e consolidare i rapporti. Ma nel comprensorio ci saranno anche delle troupe televisive e giornalisti di stampa specializzata che saranno portati in tour nel territorio. La Camera di
commercio di Trapani ha poi organizzato una serie di incontri bilaterali e visite nelle aziende, ma anche convegni e degustazioni e diversi spettacoli .

«Siciliamo nasce – ha dichiarato il presidente Giuseppe Pace – per promuovere e fare conoscere i nostri prodotti tipici, oltre che il territorio della provincia di Trapani. La rassegna
è stata ideata come una grande vetrina del “Made in Sicily”. Da anni come Camera di Commercio siamo impegnati nella promozione delle aziende locali e di tutto il comprensorio, portando
avanti una vera e propria campagna marketing che a lungo andare sta dando i suoi risultati: i nostri prodotti si stanno affermando sempre più nel panorama nazionale ed internazionale e
la gastronomia trapanese è ormai rinomata ed apprezzata nelle tavole di tutto il mondo. Dopo i successi degli scorsi anni, in questa terza edizione abbiamo deciso di dare un taglio
ancora più alto con l’obiettivo di fare diventare questa rassegna un appuntamento stabile, rinomato e credibile, nel panorama gastronomico internazionale».

Insomma, con la rassegna i vertici della Camera di Commercio di Trapani puntano a coniugare «enogastronomia e turismo, comparti in crescita – ha ricordato Pace – tanto nella produzione
che nell’export . Siciliamo rappresenta per le aziende dell’agroalimentare lo strumento attraverso il quale ottenere un risultato positivo in termini di immagine ma anche di contratti firmati,
vista la qualificata presenza di giornalisti del settore e di buyers».

A Marsala, infatti, in questi giorni saranno presenti compratori provenienti da paesi importanti come l’Australia, il Canada, il Giappone, Uruguay, Israele, Colombia, Romania ai quali le
imprese agroalimentari potranno presentare, anche durante incontri dedicati e visite in azienda, i propri prodotti, che rappresentano il meglio della proposta agroalimentare di qualità
del territorio trapanese.

Le aziende che partecipano a Siciliamo sono in tutto una cinquantina, produttrici di olio, vino, confetture, pasta, miele, liquori e distillati, pesce conservato, dolci, pane e panettoni,
cioccolato, formaggi. Un paniere in grado di soddisfare esigenze e gusti di ogni tipo, a conferma della varietà dell’offerta e della qualità dei prodotti del territorio.

Leggi Anche
Scrivi un commento