Rieti: protocollo d'intesa per l'innovazione nella Pa

Rieti, 23 Novembre 2007 – Via libera alla convenzione tra Provincia e Camera di Commercio di Rieti finalizzata a superare il divario tecnologico presente nel territorio provinciale,
snellendo e velocizzando le procedure amministrative dei due enti. Il protocollo è stato siglato oggi pomeriggio – in maniera tradizionale e in forma digitale – presso la Sala consiliare
della Provincia di Rieti, dal presidente dell’amministrazione provinciale, Fabio Melilli, e dal presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini, affiancati dall’assessore
provinciale all’Innovazione Gustavo Marcheggiani, dal dirigente provinciale Pellegrino Bosco e dal Product manager di Infocamere Gabriele Da Rin, alla presenza di sindaci, segretari comunali,
assessori, amministratori locali, consiglieri regionali, dirigenti scolastici, rappresentanti di associazioni di categoria, del Consorzio industriale reatino e del consiglio e della giunta
camerali.

Il protocollo prevede la consegna di Business key personalizzate, strumento che consente tra l’altro un agevole utilizzo della Posta elettronica certificata (Pec) e della firma digitale, ai
rappresentanti degli enti locali del Reatino. “L’obiettivo – ha illustrato Regnini, consegnando al presidente Melilli la prima business key prevista dall’accordo – è quello di creare una
cultura dell’impiego dello strumento digitale attivando un sistema di interscambio documentale telematico tra le rispettive sedi centrali e periferiche nonché tra quelle degli enti
stessi ed avviando tra l’altro un efficiente sistema interno di gestione documentale più agevolmente fruibile dagli utenti. Il tutto utilizzando il sistema di Infocamere, che in questo
momento rappresenta la migliore tecnologia disponibile in questo senso sul mercato”.

Questo progetto, come precisato da Melilli, il quale ha spiegato che “le reti immateriali ormai sono più importanti di quelle materiali”, “rappresenta uno strumento per superare il gap
tecnologico con altri territori e sappiamo che non sarà un’impresa facile perché convincere le pubbliche amministrazioni a lavorare con strumenti nuovi significa cambiare modo di
lavorare”.
“D’altra parte – ha aggiunto accennando anche ad investimenti nel campo della banda larga – questo percorso di introduzione di nuove tecnologie per l’interscambio di informazioni va accelerato
anche perché significa compiere un investimento sulla trasparenza”.
Soddisfatto anche l’assessore all’Innovazione Gustavo Marcheggiani che ha ripercorso gli investimenti compiuti dall’amministrazione provinciale reatina nel campo della semplificazione
amministrativa al fine di “innovare l’amministrazione al suo interno e promuovere l’innovazione sul territorio”. “La consegna di queste business key agli amministratori locali, sindaci,
segretari comunali, assessori, dirigenti scolastici, consiglieri regionali – ha aggiunto – rappresenta un piccolo ma importante gesto per colmare il divario digitale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento