Prestigiacomo: «biodiversità nostro capitale»

La biodiversità è una ricchezza da non disperdere, ma da capitalizzare, è il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, ad affermarlo nel corso dei lavori dei G8
dedicato all’ambiente che, iniziati oggi, si concluderanno lunedì, a Kobe, nel Giappone centrale.

«La biodiversità – ha affermato, nel corso di un incontro sul tema – va intuita e percepita come un nostro capitale. Se saremo bravi a gestire le risorse rinnovabili e a garantire
che le nostre economie divengano sempre più sostenibili, il futuro dei nostri Paesi potrà avere molti problemi in meno da affrontare».

L’Italia, ha continuato il ministro, è stata «la prima ad aderire all’iniziativa Obiettivo 2010, con la quale si promuoverà presso il grande pubblico di tutte le nazioni
industrializzate l’idea della valorizzazione delle risorse naturali che hanno un valore economico per tutti».
Mancano, tuttavia, criteri generali e universalmente riconosciuti per la misurazione della correttezza degli interventi e della bontà, quindi, degli investimenti che si fanno su questo
tema.

L’Italia, ha concluso Prestigiacomo (al suo esordio in un impegno internazionale), «sarà in prima linea nella loro individuazione e guarda con attenzione anche le comunità
rurali, tipico aspetto italiano, delle vere e proprie aree protette preziose dove la cultura italiana della gestione della terra e delle sue risorse è tramandata di generazione in
generazione».

Leggi Anche
Scrivi un commento