Pappamondo 2012. Cucina etnica sotto la Madunina

Pappamondo 2012. Cucina etnica sotto la Madunina

Milano non è solo risotto giallo ed ossobuco: per informazioni, chiedere a Pappamondo. La guida torna nell’edizione 2012, pronta a descrivere la cucina etnica della capitale lumbard.

Il volume prende in esame 500 locali (100 inediti), prima dividendoli per continente, poi per nazione.

Riguardo ai giudizi, Pappamondo rispetta la tradizione: niente voti scolastici, ma un bollino garantito per i (pochi) locali che raggiungono l’eccellenza.

Sfogliando poi le pagine, si nota come la situazione sia invariata rispetto ad un anno fa.

Ad esempio, il sempreverde amore per la carne stimola il livello dei maestri delle Americhe: ristoranti argentini, brasiliani ed americani, quest’ultimi territorio dei giovani e dei loro
hamburger.

Stabili i tex-mex, mentre i locali peruviani mantengono il ruolo dei grandi incompiuti, con il (grande) valore della cucina non concretizzato.

Riguardo la cucina orientale, la diffusione dei locali si unisce ad una politica di “italianizzazione”, con la cucina cinese e giapponese modificata per attirare i consumatori del Belpaese.
Ecco allora la presenza di locali “fusion”, dove il successo commerciale va di passo con l’eleganza architettonica.

Male, come nel passato, i ristoranti europei, con solo quelli di cucina spagnoli felice eccezione.

Alla fine del volume, le pagine utili. Una collezione d’indirizzi: take away, rosticcerie, kebab e locali fuori porta. Poi, negozi, empori e supermarket. Infine, un vocabolario di cibi e piatti
etnici, perchè il cibo passa anche dalla testa.

E per passare da lettore ad autore ecco blog.terre.it/mappamondo, dove inviare resoconti di esperienze e mangiate.

“Pappamondo 2012. Guida ai ristoranti stranieri e ai negozi di alimentari etnici di Milano”, Terre di Mezzo 2011, , 397 p., ill., brossura. 10 Euro.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento