OLIO D'OLIVA: In vigore il decreto salva olio

Entra in vigore oggi il decreto che impone l’obbligatorietà dell’etichettatura su bottiglie e lattine d’olio, atto a garantire la provenienza del prodotto e a tutelare il Made in Italy,
«l’etichettatura dell’olio d’oliva, così come la tracciabilità di tutti i prodotti alimentari sono per l’Adoc da anni obiettivi prioritari – commenta Carlo Pileri,
Presidente dell’Adoc – quindi per noi oggi è una data importante.

L’olio è un alimento base della nostra cucina, è relativamente costoso, anzi è sempre più costoso, e ha nascosto nel passato problemi relativi alla dubbia
composizione, alla provenienza e qualità delle olive. Oggi tutto ciò dovrebbe rimanere alle nostre spalle».

L’Adoc invita i consumatori a mantenere alta l’attenzione sull’extravergine.
«I consumatori – continua Pileri – devono però leggere le etichette, o informarsi dai commercianti, per verificare la qualità, il tipo di prodotti utilizzati e la
provenienza delle materie prime. Solo così la battaglia per avere una chiara etichettatura ha senso, garantendo il consumatore da truffe ed abusi. Sarà meglio garantito anche
l’olio italiano e le aree d’eccellenza, in quanto la sola sigla d’origine non è sufficiente, spesso per difficoltà dei consumatori ad orientarsi in una giungla di acronimi non
sempre conosciuti e riconoscibili».

Leggi Anche
Scrivi un commento